Open Fiber

Open Fiber e la fibra ottica nelle aree bianche: il via ai lavori nella città di Rovito

Open Fiber continua ad espandere la sua infrastruttura di rete sul territorio nazionale, ponendosi come obiettivo la copertura delle cosiddette aree bianche o a zero redditività, arrivando adesso a Rovito, in Calabria.

Le zone di interesse di Open Fiber sono infatti anche tutte quelle zone italiane che non risultano coperte da servizi di rete a banda ultra larga e da altri operatori. Le regioni coinvolte nell’ultimo bando nazionale sono state Calabria, Sardegna e Puglia, per le quali l’azienda guidata da Elisabetta Ripa si è aggiudicata l’appalto.

Il bando ha visto anche l’impegno di Infratel, che si preoccupa di vigilare sulla sua attuazione e sulla corretta applicazione nelle aree bianche della Strategia Italiana per la Banda Ultra Larga, oltre che della Comunità Europea.

Open Fiber in Calabria ha dato il via ai lavori nella città di Rovito, partendo dalla frazione di Bosco. Luigi Falbo, Assessore Comunale con delega all’Innovazione e Tecnologia, dichiara:

Era davvero un peccato vedere aree del nostro comune non coperte dai servizi di banda ultra larga, soprattutto, in questo periodo di emergenza è stato evidente quanto Internet e una buona connessione contino nella vita quotidiana delle persone e quanto possano influire su lavoro, formazione e socialità. L’impegno di Open Fiber, attraverso l’attuazione del bando Infratel, garantirà attraverso un’infrastruttura fuori terra (pali e cavi aerei) una vera connessione a fibra ottica fino al domicilio. Un netto salto in avanti per Bosco e per tutta Rovito; mi auguro che questa nuova infrastruttura possa permettere a tanti giovani di esprimere il proprio talento digitale e di poter accedere ai contenuti del Web più facilmente e con maggiore qualità.

La rete in modalità FTTH di Open Fiber permetterà ai cittadini dei comuni interessati dai lavori di navigare alla velocità di fino 1 Gbps, favorendo lo sviluppo tecnologico dei centri urbani e lo svolgimento di varie attività digitali, quali lo smart working e la didattica a distanza, oggigiorno unica modalità prevista per il proseguimento delle lezioni scolastiche e universitarie a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19.

Felice D’Alessandro, Sindaco di Rovito, afferma:

Devo ringraziare Infratel, la Comunità Europea e la Regione Calabria, perché questa sinergia di cui Open Fiber è attuatrice rappresenta per il nostro comune, e in genere per i piccoli comuni e le aree rurali, un’opportunità di crescita straordinaria. Non immagino cosa e come avrei fatto in questo periodo di emergenza senza Internet, senza la banda larga, senza l’accesso remoto a documenti ed atti. Questa tragica emergenza ci ha insegnato che il Web oggi è un’infrastruttura fondamentale per i cittadini, come acqua e corrente elettrica, e questo primo passo di avvio dei lavori per Bosco è una notizia che sono certo i cittadini della zona coglieranno con grande entusiasmo. Questi investimenti, in aree definite dagli operatori commerciali a zero redditività e, quindi, sconvenienti per creare nuove infrastrutture, sono invece più che mai giustificati perché queste aree possono dare al Paese un nuovo modello di sviluppo: più smart, più dinamico e innovativo.

Anche Giuseppe De Luca, Presidente del Consiglio Comunale e abitante di Bosco, si esprime a favore dei lavori per la nuova infrastruttura di rete:

Un servizio oggi imprescindibile per i cittadini finalmente arriva anche nella nostra zona. Sarà sicuramente un forte impulso alle attività di lavoro agile e al miglioramento della quotidianità di tante famiglie che vivono nella zona prettamente residenziale.

Si ricorda che Open Fiber non vende i servizi direttamente agli utenti finali, ma opera in modalità Wholesale Only, ovvero offre l’accesso ai propri servizi agli operatori interessati.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button