Reti e FrequenzeTimVodafone

Inwit, ricavi in aumento: stimata ulteriore crescita nel 2020 dopo la fusione con Vodafone Towers

Inwit ha pubblicato ieri, 11 Maggio 2020, i risultati finanziari al 31 Marzo 2020, con ricavi ed EBITDA in crescita. Adesso, come ha sottolineato l’AD Giovanni Ferigo, il primo operatore infrastruttturale italiano è pienamente operativo.

Al 31 Marzo 2020, i ricavi di Inwit si sono mostrati in aumento del +8,5% rispetto all’anno scorso, a quota 103 milioni di euro. L’EBITDA ha raggiunto invece gli 88 milioni di euro, con un incremento del +6,3% su base annuale.

Nel primo trimestre sono stati però rilevati ricavi non ricorrenti pari a 6,8 milioni di euro, per via della contabilizzazione di contratti attivi scaduti anticipatamente. Al netto di tali partite, dunque, la crescita rispetto all’anno scorso è dell’1,3%. Per lo stesso motivo anche la crescita dell’EBITDA, senza considerare tali ricavi e i costi del’operazione con Vodafone Towers, ammonta al +6,1%.

L’indebitamento finanziario netto dell’azienda è di 3,258 miliardi di euro, in aumento per via del finanziamento di oltre 2 miliardi di euro per l’acquisto della partecipazine in Vodafone Towers; gli investimenti industriali sono stati invece pari a 8 milioni di euro, in aumento del +6,2% rispetto al primo trimestre del 2019.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

Come noto, dal 31 Marzo 2020 è pienamente operativa la nuova Inwit nata dalla fusione con Vodafone Towers che, come afferma Giovanni Ferigo, comincia adesso un nuovo capitolo della sua storia. Di seguito il commento dell’AD:

“Questo è l’ultimo resoconto trimestrale della INWIT come costituita nel 2015. Dal 31 Marzo 2020 è nato ed è pienamente operativo dalla fusione con Vodafone Towers il più grande operatore italiano nelle infrastrutture per le telecomunicazioni wireless. Per INWIT comincia quindi un nuovo capitolo della sua storia. Le nostre oltre 22.000 torri rappresentano un’infrastruttura strategica a supporto del Paese e di tutti gli operatori che dovranno sviluppare le connessioni wireless con tutte le tecnologie disponibili”.

Ferigo ha inoltre affermato che le vicende degli ultimi mesi e le conseguenze dell’epidemia stanno dimostrando ancora una volta il ruolo delle reti nel sistema Paese, asset strategici che hanno permesso a tutti i clienti di continuare a operare da remoto.

A tal proposito, il management dell’azienda afferma che Inwit non ha riscontrato significative ripercussioni della pandemia sul suo business, portando a termine la fusione senza ritardi, completamente da remoto; adesso l’azienda punterà sulle attività di adeguamento e sviluppo dei siti.

Adesso, con la fusione con Vodafone Towers, Inwit mira a supportare gli obiettivi di TIM e Vodafone Italia nella realizzazione della nuova rete 5G, garantendo comunque a tutto il mercato l’accesso alle proprie infrastrutture.

Infatti, secondo le stime dell’azienda per il 2020, tutti gli operatori si concentreranno nell’incrementare i propri punti di accesso per espandere la copertura del 4G e predisporsi al passaggio verso il 5G. Stesso discorso per i provider in tecnologia FWA e per altri operatori di reti radio come i provider di IoT e di Public Safety.

Inwit intercetterà dunque la crescente domanda in tal senso, che dovrebbe portare secondo il management a una forte accelerazione dei nuovi business e a una crescita dell’attività principale.

Intanto, nell’ultimo trimestre l’azienda è riuscita a consolidare la sua posizione incrementando il Tenancy Ratio (la presenza dell’operatore per singolo sito) a quota 1,96, realizzando 600 nuovi siti (+9% rispetto all’anno scorso) e incrementando la presenza di impianti per micro coperture mobili tramite small cells e sistemi DAS, del 35% circa.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Tag

Continua a leggere

Back to top button
Close