Telefonia MobileTelefonia FissaLexFonia

Emergenza reti: le misure AGCOM per gli operatori tra aumento della banda e gestione del traffico

Dopo la prima delibera per l’attuazione dell’articolo 82 del Decreto Cura Italia, relativo proprio alle comunicazioni elettroniche, l’AGCOM ha adesso previsto alcune misure in una sua circolare, destinate a tutti gli operatori.

L’AGCOM ha ritenuto opportuno un tempestivo intervento per scongiurare gravi situazioni di congestione della rete o saturazione della banda in questo periodo così delicato per l’Italia.

In primo luogo, è stato deciso che tutti gli operatori autorizzati alla fornitura di reti e servizi di comunicazione dovranno adoperarsi per individuare soluzioni atte ad aumentare nell’immediato la banda su rete fissa per ogni cliente, di almeno il 30%.

Se ciò non fosse tecnicamente possibile, gli operatori saranno comunque tenuti a fornire all’Autorità tutte le informazioni in merito.

Inoltre, in caso di assenza di copertura di rete a banda larga e ultralarga, fino al 30 Giugno 2020 gli operatori dovranno valutare ogni soluzione alternativa di accesso, anche FWA, da rendere usufruibile tramite PW comune, con singolo accesso condiviso, su richiesta del condominio, dell’Ente o del soggetto giuridico interessato.

A ciò si affianca la possibilità di valutare l’adozione di misure di condivisione di hotspot Wi-Fi degli utenti anche nei confronti di utenti terzi oppurtunamente identificati, per la condivisione della capacità inutilizzata.

Inoltre, andrà raccomandato ai clienti finali di utilizzare quando possibile, da casa, la rete fissa invece della rete mobile, per evitare inutili sovraccarichi.

Per conoscere in tempo reale tutte le novità degli operatori di telefonia mobile, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

agcom rete operatori

Le misure previste dall’AGCOM non terminano qui. Gli operatori dovranno infatti proporre misure temporanee di gestione del traffico, che l’Autorità dovrà puntualmente verificare, per evitare la congestione sia nel fisso che nel mobile in determinati momenti della giornata.

Trattandosi di una materia molto delicata, le misure andranno comunque proposte in coerenza con la normativa vigente e anche con le iniziative della BEREC, l’organo europeo per la regolamentazione nelle comunicazioni elettroniche.

Inoltre, gli operatori dovranno agevolare la ricarica delle SIM online, dovranno vigilare sulle attività di teleselling a tutela dei clienti e dovranno proporre delle misure di flessibilità in caso di ritardo nei pagamenti dei servizi da parte dei propri clienti.

L’Autorità ha infine ritenuto necessario l’avviamento di un tavolo permanente di consultazione per un confronto continuo con gli operatori basato sulla collaborazione e sulla condivisione di proposte per l’espansione della capacità di banda, gestione del traffico e accordi tra imprese, eventualmente anche in deroga alla regolamentazione vigente.

Il tavolo tecnico in questione si affiancherà comunque a un dialogo costante con il  Governo e se necessario con associazioni dei consumatori in merito a specifiche criticità che potrebbero emergere dalle proposte per gestire l’attuale emergenza reti.

Nella circolare dell’Autorità sono state previste anche misure specifiche per TIM, quali la riduzione dei costi wholesale, la riduzione del preavviso sancito dalla delibera 348/19/CONS per i nuovi cabinet NGA e l’accelerazione della fornitura di apparati di trasporto e VLAN per incrementare rapidamente la banda degli OLO o aprire nuovi Cabinet NGA.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button