Tlc

Aiip e Assoprovider sul ruolo delle telco: in questi giorni la rete fissa è la vera rete 5G

Anche l’aiip, l’associazione italiana internet Provider e Assoprovider hanno commentato l’impatto del Coronavirus nel mondo delle telecomunicazioni. Secondo le due associazioni, la rete fissa in questi giorni sta dimostrando di essere la vera rete 5G che permette all’Italia di continuare a vivere e lavorare nonostante le restrizioni in vigore.

Per le associazioni, infatti, gli accessi a internet su rete fissa, in qualsiasi tecnologia, stanno permettendo ai cittadini di tutta Italia di proseguire la loro vita, senza limitazioni di sorta. Per questa ragione, con un comunicato stampa congiunto, aiip e Assoprovider hanno voluto ricordare al Governo l’importanza degli investimenti sulla rete fissa.

L’aver privilegiato le reti mobili e lo sviluppo del 5G, secondo le associazioni, è riflesso di “una policy miope”, in quanto la rete di quinta generazione non potrebbe esistere senza una buona rete fissa.

In merito all’importanza fondamentale delle reti fisse in tutta la penisola, viene citata la raccomandazione dell’AGCOM sull’utilizzo delle reti mobili solo in assenza di alternative.

Secondo l’Autorità, infatti, vista l’elevata mole di traffico consumato in questo periodo sarebbe opportuno che i cittadini in casa utilizzassero la connessione fissa invece di quella mobile, per non congestionare inutilmente la rete.

Di seguito la posizione delle due associazioni:

“L’insieme delle reti fisse italiane, diversificate, è un valore per il Paese, come lo sono gli operatori che con i loro investimenti privati hanno portato la banda ultralarga anche in aree disagiate del paese, e tutte le centinaia di operatori che, collaborando ogni giorno fra loro estendendo le proprie reti e scambiando traffico contribuiscono a creare quel valore che è l’internet italiana.”

Nel rendere il giusto merito a tutti gli operatori (anche locali) di rete fissa in una situazione tanto delicata per l’Italia, le associazioni chiede nuovamente agevolazioni per lo sviluppo rapido ed efficiente della rete in Italia, partendo proprio dalla riduzione dei controversi adempimenti burocratici e dallo sblocco dei voucher per la banda ultralarga.

Sulla base di quanto dimostrato dalle reti in questi giorni difficili, continuano le associazioni, occorre che il Governo intervenga per riconsiderare e migliorare la policy finora seguita:

“Alla base dello sviluppo di tutti i servizi internet che si conoscono e si utilizzano oggi c’è il carattere aperto, cooperativo e decentralizzato della rete, costituita da una moltitudine di reti fisse indipendenti”.

In conclusione, per l’aiip e Assoprovider la situazione attuale è prova dell’esigenza di cambiare approccio e iniziare a gettare le basi per la nascita dei servizi digitali italiani che influiranno sulla competitività del Paese.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button