TlcPosteMobile

PosteMobile: ricavi in crescita, nel 2020 focus su PostePay Connect e offerte online

Poste Italiane ha appena rilasciato i principali risultati finanziari di Gruppo aggiornati alla fine del 2019. L’operatore virtuale PosteMobile ha mostrato ricavi in aumento del 10,6% rispetto all’anno precedente.

A livello di Gruppo, Poste Italiane ha superato per il secondo anno consecutivo gli obiettivi previsti, con un utile netto raddoppiato rispetto al 2016 e un EBIT in crescita del 18,4% a quota 1,77 miliardi di euro.

Sono aumentati i ricavi e sono stati ridotti i costi operativi, mentre il Gruppo ha accelerato gli investimenti, ora pari a 735 milioni di euro, per l’infrastruttura IT e l’automazione, come previsto dal Piano Deliver 2022.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

Matteo Del Fante PosteMobile
Matteo Del Fante, Amministratore Delegato di Poste Italiane

Concentrando l’analisi sulla business unit Pagamenti, Mobile e Digitale a cui appartiene PosteMobile, i ricavi sono incrementati sensibilmente, trainati anche dalla crescita del comparto telecomunicazioni.

Nel complesso, l’intera unità di business in questione ha mostrato un utile netto di 272 milioni di euro, in crescita del 77,4% rispetto all’anno precedente. I ricavi totali sono incrementati del 9,1% a quota 1.039 miliardi di euro e il comparto telecomunicazioni si è rafforzato ulteriormente.

Infatti, secondo i dati presentati, i servizi di PosteMobile hanno contribuito con 240 milioni di euro di ricavi (in crescita del 10,6% rispetto ai 217 milioni del 2018) e si aggiungono ai pagamenti con carte ed altri tipi di pagamenti che hanno generato entrate, rispettivamente, per 338 e 86 milioni di euro.

In basso, un grafico sui ricavi e l’EBIT della business unit Pagamenti, Mobile e Digitale.

In alto i ricavi della business unit, in basso l’Ebit.

Sul fronte dei clienti di PosteMobile, nel documento ufficiale odierno si parla di un totale di 4,4 milioni di clienti (che considera sia la rete mobile che la rete fissa), in aumento dell’8,2% rispetto ai 4,1 milioni di fine 2018. Si segnala però che nella presentazione dei risultati trimestrali aggiornati a Settembre 2019 (dunque il trimestre precedente) PosteMobile mostrava un totale di 4,5 milioni di clienti (sempre contro i 4,1 milioni del 2018). Sul documento odierno non è però presente un confronto su base trimestrale.

Quanto alle sottoscrizioni di PostePay Connect, queste sono aumentate a quota 231.900 unità, contro le 41.900 dell’anno scorso.

Di seguito il grafico aggiornato delle linee PosteMobile e delle sottoscrizioni PostePay Connect.

I valori a sinistra sono in milioni di clienti, a destra in centinaia di migliaia.

Come espressamente dichiarato dall’azienda, lo scopo è adesso quello di assicurare la convergenza tra pagamenti e mobile e tra canali fisici e digitali con la creazione di nuovi prodotti e servizi integrati.

Poste Italiane conferma che anche nel 2020 continuerà a spingere sul Mobile grazie alla sua offerta integrata PostePay Connect puntando sulla fidelizzazione del cliente con nuove logiche di pricing e con offerte rivolte al target on-line e basate su un processo di acquisizione completamente digitale.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button