PosteMobile raggiunge 4,5 milioni di clienti a Settembre 2019. Ricavi in crescita


Poste Italiane ha oggi pubblicato i risultati finanziari al 30 Settembre 2019: i ricavi per i primi nove mesi dell’anno sono stati pari a 8.089 milioni di euro, di cui 2.568 milioni nel terzo trimestre (+1,8% rispetto all’anno scorso). In crescita anche le performances di PosteMobile nel mercato delle telecomunicazioni.

Analizzando esclusivamente il settore operativo Pagamenti, Mobile e Digitale, che include anche l’operatore di Poste Italiane, si notano ricavi di 171 milioni di euro, grazie all’aumento delle carte e dei volumi delle transazioni. Anche i ricavi delle telecomunicazioni sono cresciuti a quota 64 milioni di euro, per il 17% circa, grazie ancora a PostePay Connect. L’EBIT, vale a dire il reddito operativo, è invece in crescita del 27% rispetto al terzo trimestre dell’anno scorso.

Matteo Del Fante, l’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Poste Italiane, ha così commentato i risultati raggiunti nei tre trimestri:

“Il modello di business di Poste Italiane, diversificato e unico, genera una crescita continua e siamo sulla buona strada per raggiungere gli obiettivi del 2019 in tutti i segmenti di business. La flessibilità del nostro modello è dimostrata nel migliore dei modi dalle performance dei segmenti Servizi Assicurativi e Pagamenti, Mobile e Digitale, che hanno sostenuto i risultati del Gruppo nel trimestre.

In basso, un grafico che mostra l’andamento dei ricavi e dell’EBITDA del settore operativo Pagamenti, Mobile e Digitale. La porzione di istogramma di colore azzurro mostra i risultati di PosteMobile.

   

PosteMobile clienti

Poste Italiane evidenzia come l’andamento del settore tlc (il secondo per importanza nel segmento operativo dopo i pagamenti con carta) rifletta il successo delle recenti iniziative commerciali all’interno di un contesto ancora competitivo.

Secondo quanto riportato in quest’ultimo aggiornamento, in totale PosteMobile ha adesso 4,5 milioni di clienti, in crescita dell’8,6% rispetto all’anno scorso; nel computo sono inclusi anche i clienti di rete fissa.

In basso, il grafico sui clienti di PosteMobile (in milioni) e su quelli di PostePay Connect (in centinaia di migliaia).

Le prospettive future di Poste Italiane sono chiare: l’azienda ha intenzione di continuare a seguire gli obiettivi del Piano Deliver 2022 basato sulla trasformazione digitale in tutti i principali settori operativi. La business unit a cui appartiene PosteMobile dovrà continuare a preservare il proprio posizionamento, continuando a offrire i suoi servizi in convergenza tra pagamenti e tecnologia mobile:

“Nell’ultimo trimestre del 2019 continuerà la spinta sui servizi di telefonia mobile nell’ambito dell’offerta integrata Postepay Connect. Questa offerta in bundle ha l’obiettivo di valorizzare la fiducia del cliente con logiche innovative di pricing e offerte rivolte al target online, attraverso un processo di acquisizione completamente digitale”.

Si ricorda che l’offerta PostePay Connect ha un costo di 70 euro per 12 mesi, senza costi di attivazione, ed è disponibile anche per i già titolari di carta PostePay Evolution.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.