Vodafone: in arrivo ricarica standard da 8 euro


Vodafone, nei prossimi giorni, si appresta a modificare nuovamente i tagli di ricarica disponibili in alcuni canali di vendita. In arrivo nuovo taglio standard da 8 euro e nuova Giga Ricarica 20, con credito telefonico minore.

Vodafone ricarica

La novità entrerà in vigore a partire dal 25 Febbraio 2020, salvo eventuali cambiamenti, in alcuni circuiti disponibili ad esempio in bar, edicole e tabaccherie.

Dunque, arriverà una nuova ricarica standard da 8 euro con 8 euro effettivi di credito telefonico, che si affianca a quelle recentemente reintrodotte in alcuni specifici circuiti, mediante PIN, nei tagli da 5 e 10 euro.

Contestualmente all’inserimento del nuovo taglio da 8 euro, la ricarica standard da 20 euro verrà trasformata in Giga Ricarica 20, ad un costo sempre di 20 euro ma con 19 euro di traffico telefonico incluso e Giga per un mese.

In alternativa, sempre dal 25 Febbraio 2020, sarà comunque possibile scegliere il taglio di ricarica standard da 20 euro con 20 euro di traffico inclusi, ma solo in modalità PIN in chiaro, come per i tagli da 5 e 10 euro già presenti.

La ricarica con PIN in chiaro, a differenza di quella telematica standard, è molto simile alle scratch card, per cui non c’è bisogno di comunicare il numero da ricaricare al rivenditore. Infatti, richiedendo la ricarica con PIN il negoziante dovrà invece semplicemente stampare uno scontrino che riporterà un codice di 16 cifre, da utilizzare poi con il numero 42010 per effettuare la ricarica sul numero che si desidera.

In questo modo, a partire dal 25 Febbraio 2020, i tagli di Vodafone Giga Ricarica disponibili saranno i seguenti:

  • Giga Ricarica 5, che prevede un costo di 5 euro con una ricarica effettiva di 4 euro;
  • Giga Ricarica 10, che prevede un costo di 10 euro con una ricarica effettiva di 9 euro;
  • Giga Ricarica 20, che prevede un costo di 20 euro con una ricarica effettiva di 19 euro.

In tutti questi casi, il costo di 1 euro decurtato dal traffico telefonico servirà per attivare la promozione con 3 Giga di traffico dati aggiuntivi validi per 1 mese.

Per conoscere in tempo reale tutte le novità degli operatori, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

Giga Ricarica 20 euro

Si ricorda che le Giga Ricarica sono disponibili come normali ricariche telematiche solo in alcuni canali di vendita quali tabaccherie, tramite app My Vodafone pagando nei punti vendita convenzionati con il codice generato con la funzionalità “Ricarica in Cassa”, ed anche nei bar, edicole e ricevitorie come quelli dotati di tecnologia Lottomatica Servizi e punti SisalPay.

Se si effettua un’altra Giga Ricarica nella stessa giornata, il cliente vedrà sommati anche i bundle di traffico dati ricevuto. Discorso diverso per l’acquisto in giorni differenti. In questo caso, infatti, i Giga non si accumuleranno ai precedenti, ma li sostituiranno. I Giga sono utilizzabili anche in roaming UE.

L’operatore rosso continua quindi a commercializzare le cosiddette “ricariche speciali”, nonostante la diffida di AGCOM agli operatori che avevano messo in atto questo tipo di condotta (ossia Vodafone, TIM e Wind). D’altronde, Vodafone non aveva mai dichiarato di voler eliminare del tutto Giga Ricarica, ma solo che sarebbero tornate quelle standard.

Si ricorda infine che, come già raccontato in dettaglio, l’operatore mette a disposizione una procedura di rimborso nel caso in cui venga effettuata una la ricarica speciale in maniera non consapevole.

Anteprima MondoMobileWeb. Si ringrazia G. per la segnalazione.

Aggiornamento 25 Febbraio 2020: il taglio di ricarica standard di 8 euro è stato confermato. Invece l’offerta Giga Ricarica 20 è stata bloccata o rinviata a data da destinarsi.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.