TIM eSIM: ecco come sarà la grafica delle nuove Card e la guida di configurazione per Apple iPhone


Dopo i rumors dei giorni scorsi sulla prossima commercializzazione delle nuove eSIM Card di TIM con l’avvio del servizio anche per gli smartphone, i rivenditori dell’operatore stanno cominciando a ricevere le linee guida ufficiali per la vendita delle eSIM.

Infatti, secondo fonti verificate, i negozianti TIM stanno ricevendo in queste ore la documentazione ufficiale con tutti i dettagli per assistere la clientela su questa novità per la telefonia mobile italiana (per quanto riguarda gli smartphone, alcuni smartwatch erano già supportati).

Al momento non ci sarebbe ancora una data precisa per il lancio del servizio, che tuttavia potrebbe essere imminente visto che i rivenditori hanno già le informazioni necessarie per la commercializzazione del servizio.

Nell’immagine in basso, ecco in anteprima il fac-simile della grafica delle nuove eSIM Card di TIM che verranno lanciate prossimamente. Come si può notare, la grafica è la stessa adottata recentemente per le TIM Card tradizionali.

TIM eSIM Card

   

Come anticipato in anteprima assoluta da MondoMobileWeb, la nuova TIM eSIM Card sarà venduta esattamente come una classica card di plastica ma, come si può notare dall’immagine, al posto della SIM fisica con i contatti dorati da staccare e inserire nel dispositivo, sarà presente semplicemente un codice QR, il quale servirà per l’attivazione.

Nel retro, invece, la card plastificata presenta le classiche informazioni sulla scheda acquistata, come il codice seriale ICCID, il codice NMU (il codice per le prime eSIM commercializzate dovrebbe essere R014), i codici PIN e PUK e il numero di telefono associato alla scheda.

Il costo di una nuova TIM eSIM Card sarà sempre pari a 10 euro, come una tradizionale, mentre i già clienti con SIM tradizionale che vorranno passare alla eSIM pagheranno un costo una tantum di 15 euro.

I primi smartphone in cui è presente una eSIM che saranno supportati inizialmente da TIM dovrebbero essere soltanto gli Apple iPhone, in particolare Apple iPhone XS, iPhone XS Max, iPhone XR e iPhone 11, tutti questi dotati di modalità Dual SIM tramite una nano-SIM fisica e la eSIM.

Non è escluso che in seguito verranno supportati anche gli altri terminali dotati di eSIM, come ad esempio i Google Pixel e il nuovo smartphone Motorola Razr 2019, in vendita da Gennaio 2020, quest’ultimo dotato esclusivamente di eSIM e quindi necessiterà per forza del supporto a questa tecnologia da parte degli operatori.

Per conoscere in tempo reale tutte le novità degli operatori di telefonia mobile, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

Apple iPhone

Una volta ottenuta la nuova TIM eSIM Card, il cliente dovrà procedere ad inserirla “virtualmente” nel proprio telefono utilizzando il QR Code ricevuto.

Sugli smartphone Apple la configurazione della eSIM con la scansione del QR code si potrà effettuare andando nelle Impostazioni, alla voce “Cellulare”, cliccando poi su “Aggiungi Piano Cellulare”. A quel punto si aprirà la fotocamera che permetterà di leggere il codice QR: una volta effettuata la scansione bisognerà accettare il popup di conferma, dando il via al download del profilo sul dispositivo.

In alternativa, è possibile scansionare il QR code direttamente dall’app della fotocamera: il codice verrà riconosciuto e si visualizzerà la notifica “Piano Cellulare rilevato”, che una volta cliccata permetterà di aggiungere il profilo operatore per la eSIM.

Si precisa che per effettuare questa operazione sarà sempre necessario essere collegati alla rete internet (tramite Wi-Fi o connessione dati della SIM fisica), altrimenti non si potrà scaricare il profilo operatore. Inoltre, potrebbe essere richiesto l’inserimento del codice PIN della SIM.

Sugli smartphone Apple iPhone, utilizzando la modalità Dual SIM con eSIM, solo una delle due SIM può utilizzare chiamate, SMS e la connessione dati, mentre l’altra verrà utilizzata solo per chiamate ed SMS.

iPhone eSIM

Uno degli aspetti che caratterizza la eSIM è quello che permette di scaricare più profili operatore, anche se se ne potrà attivare ed usare solo uno alla volta: il cliente potrà gestire in autonomia il passaggio da un profilo all’altro direttamente dalle impostazioni del dispositivo, come se si stesse cambiando la SIM.

Su iPhone sarà possibile utilizzare la sezione “Piani Cellulare” delle impostazioni per visualizzare i piani scaricati, fra cui quello attualmente in uso, quelli scaricati ma non attivi e quelli rimossi e non più disponibili.

Nel caso in cui si voglia utilizzare il proprio numero eSIM su un altro dispositivo sarò necessario cancellarlo da quello precedente: su iPhone si potrà andare nelle impostazioni “Cellulare”, cliccare su “Piano Cellulare” e successivamente su “Rimuovi Piano Cellulare”.

Per la rimozione di un profilo operatore è importante che sia attiva la connessione a internet (tramite SIM tradizionale o Wi-Fi) altrimenti, se lo si fa offline, il profilo operatore rimarrà bloccato.

Si ringraziano A. e D. per le segnalazioni. Aggiornamento: le eSIM sono già in commercio in tanti Negozi TIM.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.