TelecomunicazioniFastweb

Fastweb raggiunge 1.74 milioni di clienti nel mobile: il 34% della customer base è convergente

Swisscom ha presentato oggi i suoi risultati finanziari aggiornati, che continuano a premiare l’andamento di Fastweb in Italia. L’operatore mostra infatti clienti ancora in crescita, tanto nel segmento consumer quanto in quello business.

Secondo quanto riportato, Fastweb ha registrato ricavi totali per 1,584 milioni di euro, con una crescita anno su anno pari a circa 68 milioni di euro, ovvero il 4,5% in più; tale valore permette di risollevare i risultati del Gruppo, che mostrano nel complesso ricavi in calo del -2,7%, per via delle performances di Swisscom nel suo mercato domestico, soprattutto sul segmento fisso.

L’EBITDA di Fastweb è invece in crescita del 6,7%, a quota 529 milioni di euro.

L’operatore guidato da Alberto Calcagno ha superato i 2.61 milioni di clienti broadband, mantenendo una crescita anno su anno del 3,7%; allo stesso tempo, Fastweb ha raggiunto 1.74 milioni di clienti di rete mobile, con una crescita annuale del 32%, risultato, tra le altre cose, della sua politica convergente: secondo quanto riportato da Swisscom, infatti, il 34% dei clienti di Fastweb è attivo sia nella rete fissa che in quella mobile.

Anche il segmento business è in crescita del 12,4%, con ricavi per 69 milioni.

Le previsioni del board di Swisscom per il prossimo trimestre fanno emergere il timore di una lieve riduzione dei ricavi per via del declino della rete fissa in Svizzera; tuttavia, si attende che i ricavi di Fastweb possano continuare a crescere, insieme all’EBITDA, per bilanciare in parte le perdite.

Le spese in conto capitale sono invece stimate in calo anche per l’operatore italiano, dopo gli investimenti compiuti l’anno scorso per le frequenze.

Fastweb Calcagno
Alberto Calcagno, Amministratore Delegato di Fastweb

Si ricorda che Fastweb ha ricevuto quest’estate l’autorizzazione del MiSE per diventare a tutti gli effetti il quinto operatore mobile italiano, in tempo per l’espansione del 5G in Italia. L’azienda mira a coprire il 90% della popolazione italiana con la rete di nuova generazione entro il 2026, grazie all’accordo strategico di condivisione degli assets firmato con Wind Tre (similmente a quanto fatto da Vodafone e TIM).

Tra le altre cose, Fastweb si impegnerà a offrire l’accesso wholesale alla propria rete in tecnologia FTTH e FTTC, mentre Wind Tre fornirà servizi di roaming, anche in 4G, a Fastweb.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button