Non si arresta la corsa di Cellnex: acquisizione di Arqiva Telecoms per 2 miliardi di sterline


Una nuova acquisizione miliardaria per Cellnex: l’azienda delle torri spagnola punta alla divisione Telecoms di Arqiva, una società di telecomunicazioni britannica attiva nella fornitura di infrastrutture e servizi di trasmissione radiotelevisiva nel Regno Unito e in Irlanda.

L’accordo prevede che Cellnex acquisisca il 100% dell’azienda, che dispone di 7400 siti, che porteranno il totale di Cellnex a quota 53.000 siti in sette paesi europei. Inoltre, l’accordo comprende le concessioni per l’utilizzo dell’infrastruttura stradale per i siti di telecomunicazione in 14 distretti di Londra.

Il tutto, per un investimento complessivo di circa 2 miliardi di sterline, pari a circa 2,25 miliardi di euro. Di contro, l’acquisizione dovrebbe generare circa 170 milioni di sterline di adjusted EBITDA nel 2020.

Di seguito, il commento di Tobias Martinez, CEO di Cellnex:

   

“L’acquisizione della divisione Arqiva Telecoms è un traguardo importante per Cellnex. La sua forte presenza nel Regno Unito, i ricavi e l’intero profilo finanziario, combinati con la sua lunga storia nel cuore dell’infrastruttura digitale del Regno Unito la rendono un’aggiunta perfetta alle nostre operazioni. L’accordo non aggiungerà solo 8300 siti al nostro portfolio, ma anche un team esperto che migliorerà ulteriormente l’abilità di Cellnex nell’intercettare tutti i bisogni e le richieste dei suoi clienti”.

Martinez afferma inoltre che il mercato del Regno Unito ha sempre costituito un elemento chiave dei piani di espansione di Cellnex, che guarda adesso alle opportunità future, soprattutto con riferimento al rollout del 5G.

Il CEO di Arqiva, Simon Beresford-Wylie, ha invece sottolineato come l’accordo tra le due aziende fornisca una grande stabilità per il futuro della divisione in tutti i settori del suo core business. La maggior parte dei proventi della vendita verrà inoltre utilizzata per ridurre il debito e per investire nelle piattaforme radiotelevisive nel Regno Unito.

Di seguito, la mappa aggiornata di Cellnex che considera la nuova acquisizione. Nella precedente venivano riportati 46.000 siti in tutta Europa, che salgono ora a circa 53.000.

Cellnex Arqiva Telecoms

Chiaramente, l’accordo è soggetto alle autorizzazioni delle Autorità, ma Cellnex ritiene di poter raggiungere il closing nel secondo trimestre del 2020. Secondo le prime informazioni presentate, anche grazie a questa acquisizione l’82% dei ricavi stimati di Cellnex sarà generato fuori dai confini spagnoli, come risultato degli investimenti in tutto il continente, che tra acquisizioni e costruzioni hanno raggiunto quota 10,8 miliardi di euro dal 2015.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.