Reti e Frequenzeiliad

Rete Iliad: superati i 2400 siti in Italia. Presto nuove antenne a Bologna e Venezia

Nel corso della presentazione dei risultati finanziari al 30 Giugno 2019, il Gruppo Iliad ha ricordato che la priorità in Italia resta la costruzione della sua rete proprietaria, che sta registrando rapidi progressi. Negli ultimi giorni, infatti, sono state presentate delle domande a Bologna e Venezia.

A Bologna, è giunta comunicazione da parte di Iliad del deposito del progetto per la realizzazione di un impianto di telefonia mobile sito in via del Carrozzaio, numero 3, nel quartiere San Donato.

Il documento del comune invita i titolari di interessi pubblici o privati che potrebbero essere danneggiati dalla realizzazione dell’impianto a presentare le loro eventuali osservazioni all’U.I. Salute e Tutela Ambientale.

Il Comune di Venezia ha invece pubblicato due documenti il 3 Settembre 2019, con cui rilascia l’autorizzazione paesaggistica a Iliad.

Nello specifico, la prima determinazione, numero 2600/2019, consiste nell’autorizzazione per l’installazione di una nuova stazione radio base su impianto esistente di Galata nel comune di Stra, in via Fiessetto. In questo caso, l’opera di Iliad rientra in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico poiché vicina al corso d’acqua denominato fiumicello Tergola.

Sulla base dei documenti presentati, il Comune ha rilasciato l’autorizzazione con procedura semplificata, valida per cinque anni.

La determinazione numero 2616/2019, invece, riporta l’autorizzazione paesaggistica per la modifica di un impianto tecnologico di radiotelecomunicazioni per telefonia mobile nel comune di Fossalta di Portogruaro, in Via San Pio X.

Anche in questo caso, l’opera da realizzare ricade in area sottoposta a vincolo paesaggistico per via della presenza del corso d’acqua denominato Canali Lugugnana e Taglio Nuovo. In questo secondo caso, Iliad ha dovuto presentare la documentazione integrativa richiesta e ha ottenuto il rilascio dell’autorizzazione paesaggistica della durata di cinque anni.

Continua dunque la corsa di Iliad, che nella presentazione dei suoi risultati finanziari ha reso noto di aver raggiunto quota 2400 siti installati nella fine del mese di Giugno 2019. Per questa ragione, il board del Gruppo ritiene che l’obiettivo fissato per l’anno in corso (3500 antenne) possa essere raggiunto agevolmente.

Nello specifico, come mostra la foto in alto tratta dalle slides ufficiali, Iliad ha effettuato il roll-out di 900 siti proprietari nel corso del primo semestre, attivando 400 siti, che stanno permettendo al Gruppo di gestire una piccola porzione del suo traffico totale.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button