Iliad in Italia supera i 4 milioni di utenti: no rimodulazioni e si continua a lavorare sulla rete


Iliad continua a crescere in Italia e nel corso dell’estate supera i 4 milioni di utenti con un maggiore ritmo di crescita che ha portato il quarto operatore italiano a raggiungere circa un milione di nuove utenze nella prima metà del 2019.

I risultati finanziari del Gruppo Iliad premiano ancora una volta le performances nel mercato italiano, in cui nonostante la forte concorrenza l’operatore continua ad acquisire clienti con ricavi a quota 177 milioni di euro e un EBITDA negativo di 108 milioni di euro, che continua a riflettere i costi di roaming a causa di una base clienti sempre più ampia, a cui si affiancano i costi per lo sviluppo della rete proprietaria.

In tal senso, come noto, il Gruppo sta continuando a investire sulla sua rete con circa 900 nuovi siti nella prima metà del 2019, che portano a 2400 il numero totale, e con l’obiettivo di raggiungere quota 3500 siti e entro la fine dell’anno.

Oltre all’EBITDA, anche le spese in conto capitale di Iliad in Italia vengono giustificate dagli investimenti sulla rete e ammontano a quota 161 milioni di euro, senza considerare i pagamenti per le frequenze.

   

Tornando agli utenti totali, nello specifico, il Gruppo annuncia nella presentazione del documento ufficiale di aver superato in Italia, nel corso dell’estate, l’obiettivo dei 4 milioni di utenze, mentre i risultati presentati, aggiornati al 30 Giugno 2019, mostrano nello specifico 3.841.000 utenze. Solo nel secondo trimestre Iliad dichiara di aver raggiunto circa 532.000 nuovi utenti, grazie alla solidità della sua immagine e del suo brand.

Di seguito, la tabella sui principali risultati di Iliad in Francia e in Italia.

Iliad utenti

Come è possibile osservare, la crescita di Iliad in Italia continua a un ritmo elevato, con 532.000 nuove utenze nel trimestre e oltre 3,2 milioni di utenze nel corso di appena un anno. Al contrario, in Francia il Gruppo mostra una variazione negativa di 92.000 clienti circa rispetto al precedente trimestre.

Ecco il comunicato ufficiale dell’operatore:

“A poco più di un anno dal suo lancio sul mercato, la promessa di trasparenza, semplicità e verità fatta da iliad continua a conquistare sempre più utenti in Italia. Nel secondo trimestre 2019 sono stati infatti più di 530.000 i nuovi utenti che hanno raggiunto la Rivoluzione iliad (erano stati 472.000 nel primo trimestre dell’anno).

In un momento in cui gli operatori storici effettuano rimodulazioni con aumenti di prezzo per i loro clienti, iliad rimane fedele alla promessa fatta al momento del suo lancio sul mercato, ovvero tariffe senza costi nascosti e garantite per sempre.

iliad prosegue inoltre nello sviluppo della sua rete mobile: ha effettuato investimenti (escluse le frequenze) per 161 milioni di euro nel primo semestre e conta già 2.400 siti installati a fine giugno 2019. iliad conferma quindi il suo obiettivo di 3.500 siti installati entro fine anno per continuare a offrire un servizio di sempre migliore qualità ai suoi utenti.

iliad ha inoltre inaugurato la settimana scorsa un nuovo Store in pieno centro a Bari, in Piazza Umberto I, con la volontà di essere sempre più vicina ai propri utenti in tutta Italia. Si tratta del primo Store in Puglia, quattordicesimo a livello nazionale, a cui si aggiungono gli oltre 200 iliad Corner presenti nei centri commerciali e nella grande distribuzione.

L’iliad Store di Bari ospita le Simbox, i distributori digitali di SIM grazie ai quali iliad ha rivoluzionato la distribuzione del mercato mobile italiano, con personale disponibile per domande e assistenza”.

Visto l’andamento nel mercato italiano, gli obiettivi chiave del Gruppo rimangono immutati: Iliad in Italia punta ancora a raggiungere i 3500 siti completi entro la fine dell’anno, con ricavi di lungo periodo pari a circa 1,5 miliardi di euro.

Inoltre, l’operatore mira ancora a raggiungere il break-even dell’EBITDA con una quota di mercato di meno del 10%, come dichiarato sin dal momento del lancio dall’Amministratore Delegato Benedetto Levi e dal Gruppo stesso.

Per i prossimi trimestri, è previsto un EBITDA ancora negativo, per via dell’espansione della rete che, prima della sua accensione, non genererà benefici per il business dell’operatore francese in Italia.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.