Tiscali Mobile su rete 4G di TIM entro la fine dell’anno. Da domani nuove condizioni contrattuali


L’operatore virtuale Tiscali Mobile è rimasto uno dei pochi principali gestori telefonici italiani a non avere ancora effettuato il passaggio alla tecnologia 4G, operando attualmente in 3G su rete TIM, operatore di rete mobile che ha già accesso le prime antenne 5G NSA in alcune città.

Secondo alcune informazioni raccolte da MondoMobileWeb direttamente da Tiscali, però, il 4G su rete TIM sarà disponibile entro la fine dell’anno 2019. I tecnici sono già a lavoro con i test e dunque non manca molto a questo traguardo.

Attualmente, la velocità di navigazione è fino a 200 Kbps su rete EDGE, fino a 384 Kbps su rete UMTS e fino a 42,2 Mbps su rete HDSPA, considerando anche il livello di congestione della rete mobile TIM presente nell’area di utilizzo. La navigazione su rete 4G di TIM, però, dovrebbe arrivare nel corso di quest’anno.

Qualche giorno fa, l’operatore Tiscali Mobile ha lanciato le nuove offerte Smart (60 minuti, 1 Giga e 10 SMS a 2,99 euro al mese); Smart 30 (minuti illimitati, 30 Giga e 100 SMS a 7,99 euro al mese) e Smart 60 (minuti illimitati, 60 Giga e 300 SMS a 11,99 euro al mese) con velocità di connessione 3G.

Tiscali Mobile Smart 30

   

A differenza, per adesso, di alcuni contratti di rete fissa, nessun aumento nel mercato mobile. Dal 10 Settembre 2019, anche per i già clienti Tiscali Mobile, come è già successo ai nuovi clienti attivi dal 5 Agosto 2019, cambieranno alcune condizioni contrattuali, in particolare saranno modificati gli articoli 2, 3, 6, 7, 8, 11 delle Condizioni Generali di Contratto dei Servizi Tiscali Mobile.

Le più importanti novità riguardano la nuova Conclusione del contratto (art. 2), secondo cui il cliente, ai fini dell’attivazione della carta SIM, dovrà far pervenire a Tiscali la copia di un suo valido documento di identità e del suo codice fiscale oppure si renderà disponibile alla sua identificazione effettuata in modalità digitale (es. SPID o con codice OTP), ma anche tramite soggetto delegato da Tiscali stesso e comunque nelle ulteriori forme descritte nella Carta dei Servizi.

Novità anche nell’articolo 3, relativo a Durata e Recesso, in cui viene affermato che le nuove condizioni generali di contratto hanno una durata indeterminata, salvo quanto diversamente indicato nelle specifiche offerte. Il precedente contratto, invece, aveva una durata di 24 mesi dalla data di attivazione del servizio.

Per quanto riguarda l’articolo 6, su Uso improprio dei servizi, sospensione e risoluzione del contratto, Tiscali afferma che il cliente dovrà utilizzare il servizio e la carta SIM per le proprie esigenze di comunicazione personale e, dunque, non potrà effettuare la rivendita a terzi.

Al fine di assicurare la fruibilità del servizio da parte di tutti i clienti, nei limiti della capacità della rete mobile, Tiscali potrà sospendere il servizio, anche senza preavviso, se si utilizzano software o apparecchiature in grado di sviluppare traffico voce, SMS o dati in maniera automatica oppure se si utilizza sistematicamente il servizio di connettività tale da pregiudicare il corretto funzionamento della rete, ma anche per il mancato rispetto di uno o più dei seguente parametri per singola carta SIM Tiscali:

  • traffico giornaliero uscente non superiore a 500 minuti e/o 200 SMS;
  • traffico mensile uscente non superiore a 10.000 minuti e/o 2000 SMS;
  • traffico giornaliero in uscita verso altri operatori mobili non superiore all’80% del traffico giornaliero uscente complessivo;
  • rapporto tra traffico voce e SMS giornaliero in uscita e traffico voce e SMS giornaliero in entrata non superiore a 4.

Nel punto 6.4, inoltre, Tiscali si riserva il diritto, ogni qualvolta vi sia fondato sospetto di una qualsiasi attività illecita o fraudolenta, di sospendere il servizio qualora si verificano livelli anomali di traffico per quelle che sono le abitudini del già cliente oppure per la sua entità, nel caso di nuovi clienti.

Nell’articolo 7, dedicato a Modalità di fornitura del servizio, malfunzionamento e reclami, Tiscali si impegna a fornire il servizio nel rispetto di quanto stabilito nella Carta dei Servizi, riservandosi il diritto di sospenderne l’erogazione, anche senza preavviso e con esclusione di ogni responsabilità, in caso di guasti, modifiche e/o malfunzionamenti straordinari alla rete di telecomunicazioni e agli apparati tecnici, propri o di altri operatori, ed in ogni caso di forza maggiore.

Come tutti gli operatori di rete mobile, anche Tiscali nell’articolo 8, si riserva il diritto di modificare il contratto, in qualsiasi momento, per sopravvenute esigenze tecniche e/o gestionali, per mutamenti nel quadro normativo/regolamentare, ma anche per modifiche delle condizioni strutturali di mercato e/o di posizionamento dell’offerta. In questo caso, l’operatore darà al cliente, con qualsiasi mezzo, comunicazione scritta con 30 giorni di preavviso, entro i quali, potrà recedere dal contratto senza costi.

Infine, per i servizi di Roaming nei Paesi dell’Unione Europea, come affermato nell’articolo 11, si applicheranno le previsioni contenute nel Regolamento UE 531/2012 e successive integrazioni.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.