Rete proprietaria Iliad: nuove istanze per costruire a Carrara, Selargius, Rimini e Piacenza


Iliad continua a puntare sulla sua rete proprietaria. La notizia dell’accoglimento del ricorso contro il Comune di Civitavecchia che imponeva una polizza da 12 milioni di euro si accompagna a una serie di richieste a diversi comuni italiani per la costruzione di impianti di telecomunicazioni di rete mobile.

Il 12 Agosto 2019 il Comune di Carrara ha pubblicato la richiesta di installazione di impianti per la telefonia cellulare inviata da Iliad, che rende noto di aver già avviato o di essere in procinto di avviare le attività relative all’acquisizione e installazione delle infrastrutture trasmissive, e all’implementazione di tutti gli obblighi normativi e regolamentari.

Sempre a Carrara, il 14 Agosto 2019 il Dirigente del Settore Urbanistica e SUAP ha informato che Iliad ha presentato una nuova SCIA (segnalazione certificata di inizio attività) per l’installazione di una stazione radio base su un’infrastruttura già esistente, in Viale Galilei. L’avviso del comune è stato pubblicato, come stabilisce la legge, per permette la partecipazione al procedimento agli eventuali interessati, entro il 12 Settembre 2019.

Il 14 Agosto 2019 è stato anche pubblicato dal Comune di Selargius, in provincia di Cagliari, l’annullamento del provvedimento unico del 2 Agosto 2019 con contestuale rilascio del nuovo provvedimento per l’installazione di un impianto in Via Quasimodo 25. 

   

La direttiva approvata dalla Giunta Regionale nel 2018 prevede infatti che sia il SUAPE ad adottare il provvedimento finale che sostituisce ogni altra autorizzazione o concessione delle Amministrazioni coinvolte.

Per questa ragione, è stato annullato il provvedimento unico e Iliad è stata autorizzata dal SUAPE ad effettuare l’intervento, a condizioni che, se dovessero in futuro venire limitati i diritti edificatori di terzi per via del superamento dei limiti massimi del campo elettromagnetico, sarà onere del gestore modificare l’impianto per consentire agli altri operatori di costruire nel medesimo sito.

Iliad rete

Il 20 Agosto 2019 è stato invece pubblicato l’avviso di Iliad per l’installazione di un nuovo impianto a Rimini, in Via San Salvatore, su un terreno agricolo. Anche in questo caso, vengono invitati a presentare eventuali osservazioni tutti i titolari di interessi pubblici o privati sui quali potrebbe gravare un pregiudizio dalle installazioni comunicate. L’istanza di Iliad è stata presentata ai sensi del Regolamento Comunale e delle Norme per la tutela della salute e la salvaguardia dell’ambiente dall’inquinamento elettromagnetico.

L’ultima istanza degli scorsi giorni, pubblicata anch’essa il 20 Agosto 2019, è stata inviata al Comune di Piacenza e concerne l’installazione di una stazione radio base presso un immobile sito in via XXI Aprile, numero 64.

Si evidenzia che quelle presentate sono solo istanze formali, che dovranno poi essere autorizzate sulla base dei diversi regolamenti comunali delle aree coinvolte nel prossimo futuro.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.