Netoip Mobile passerà su rete Vodafone 4G grazie a NoiTel. Ecco alcune indiscrezioni


Per il mese di Settembre 2019, salvo eventuali cambiamenti, l’operatore virtuale Netoip Mobile, dovrebbe passare da rete TIM in 3G alla rete Vodafone in 4G con Plintron come suo aggregatore.

Il cambio di rete è dovuto al fatto che Netoip Mobile, operatore virtuale di tipo ATR (Air Time Reseller), ha come operatore d’appoggio Noitel, virtuale di tipo ESP del gruppo CloudItalia che, a fine Luglio 2019, è passato proprio da rete TIM 3G a Vodafone 4G tramite Plintron con velocità in download fino a 60 Mbps.

Nello specifico, Netoip Mobile, in qualità di ATR, si occupa di rivendere il traffico acquisito  all’ingrosso da Noitel, gestendone la commercializzazione con il proprio marchio. Le SIM, dunque, sono realizzate da Noitel.

Attualmente le SIM Netoip Mobile in 3G sono del tutto funzionanti, ma, se entro il 31 Dicembre 2019 non verrà effettuata la portabilità del numero verso le nuove SIM 4G, la vecchia SIM 3G potrebbe essere disattivata con conseguente perdita del numero.

   

Secondo alcune indiscrezioni, come fatto da Noitel in occasione del passaggio ufficiale alla rete Vodafone 4G, dovrebbero partire due nuove opzioni tariffarie:

  • Fire 5N: 500 minuti verso tutti i numeri nazionali di rete mobile e fissa, 50 SMS verso tutti i numeri mobili nazionali e 5 Giga di traffico dati su rete Vodafone 4G (fino a 60 Mbps) al costo mensile di 5 euro;
  • Fire 10N: 2000 minuti verso tutti i numeri nazionali di rete mobile e fissa e 50 Giga di traffico dati su rete Vodafone 4G (fino a 60 Mbps) al costo mensile di 10 euro.

In caso di esaurimento di minuti o SMS inclusi, disponibili ogni mese, dovrebbero applicarsi le tariffe previste dal profilo tariffario Piano Fire 00 di 10 centesimi di euro per ogni SMS inviato e di 10 centesimi di euro al minuto senza scatto alla riposta e tariffato ad effettivi secondi di conversazione. In caso di esaurimento dei Giga disponibili mensilmente, invece, il traffico dati si dovrebbe bloccare.

La nuova SIM 4G, al contrario dell’attuale costo di 15 euro, dovrebbe avere un costo di 10 euro. Il contributo di attivazione per le nuove opzioni tariffarie, invece, dovrebbe essere di 5 euro.

I Giga inclusi nelle nuove offerte tariffarie dovrebbe consumarsi a scatti anticipati fino a 2 Mega, mentre i minuti inclusi dovrebbero essere senza scatto alla risposta e tariffati a scatti anticipati fino a 1 minuto.

Non è escluso che alcune informazioni potrebbero cambiare dato che manca circa un mese dal lancio delle nuove offerte.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.