Smartphone 4.5G: ecco alcuni dispositivi abilitati alla Giga Network 4.5G nel Listino Vodafone


Ultimamente si parla spesso di reti 4.5G e 5G, entrambe più performanti della connessione 4G LTE. Per poter usufruire delle suddette reti, però, il cliente ha bisogno di possedere uno smartphone abilitato.

A tal riguardo, per potersi connettere alla Giga Network 4.5G di Vodafone, l’operatore rosso mette a disposizione, nel proprio listino smartphone dedicato, una serie di dispositivi abilitati, acquistabili sia in un’unica soluzione che a rate in abbinamento alle offerte Vodafone. Ecco alcuni principali smartphone 4.5G divisi per marchio:

  • Samsung: Galaxy S10+, Galaxy S10, Galaxy S10e, Galaxy Note 9, Galaxy S9+, Galaxy S9, Galaxy A9, Galaxy A80, Galaxy A70, Galaxy A50, Galaxy A8, Galaxy S8, Galaxy S8+, Galaxy S9 e Galaxy Note 8;
  • Huawei: P30, P30 Pro, Mate 20, Mate 20 Pro, P30 Lite, Mate 20 Lite, P20, P20 Pro e Mate 10 Pro;
  • LG: G7, G7 Fit, G8s e V30;
  • Sony Xperia XZ Premium;
  • Nokia 7.1 e 8;
  • Asus Zenfone 4 Pro e Rog Phone.

Acquistando un nuovo dispositivo 4.5G nei rivenditori Vodafone autorizzati o sul sito ufficiale dell’operatore, sarà attivata automaticamente l’opzione gratuita Velocità 4.5G, propedeutica per usufruire della rete 4.5G di Vodafone.

Coloro che acquisteranno un nuovo device 4.5G con modalità differenti, invece, si vedranno attivare l’opzione entro il mese successivo all’acquisto del prodotto. L’effettiva attivazione di Velocità 4.5G sarà comunicata tramite un SMS informativo.

Per poter navigare alla velocità 4.5G bisogna essere in possesso di una SIM da almeno 128K, un’offerta attiva che permetta la connessione dati in velocità 4.5G, l’opzione Velocità 4.5G attiva e, ovviamente, essere sotto copertura 4.5G.

La Giga Network 4.5G di Vodafone permette di navigare ad una velocità di massimo 1 Gigabit/s in diverse località d’Italia come Roma, Agrigento, Ancona, Catania, Firenze, Napoli, Palermo, Salerno, Taranto, Vicenza, Milano, Bologna, Torino, Genova, Novara, Brescia, Livorno, Verona, Messina, Bari, Padova, Cagliari, Perugia e Rimini.

Ultimamente, sono state aggiunte anche altre località tra cui Belvedere Marittimo, Sant’Antonio Abate, Scafati, Fisciano, Agropoli, Fiumefreddo Bruzio, Pollica, Ascea, Santa Maria a Vico, San Giovanni a Piro, Camerota, Sapri, Polla, Cerignola, Gravina in Puglia, Corato, Altamura, Ruvo di Puglia, Lizzano, Manduria, Patù, Melendugno, Castellaneta, Trinità d’Agultu e Vignola, Laterza, Capurso, Rutigliano, Conversano, Nocera Inferiore, Polignano a Mare, San Vito dei Normanni, Carovigno, Drapia, Paola, Soverato,Palma Campania, Falerna, Sellia Marina, Pietrapaola, Cirò Marina, Diamante, Sangineto, Praia a Mare, Tortora, San Giovanni Rotondo, Cerchiara di Calabria, Villapiana, Rossano, Collesano, Cefalù, Belpasso, Scordia, Piedimonte Etneo, Pachino, Avola, Roccalumera, Carloforte, Muravera, Bari Sardo, Dorgali, Posada, San Teodoro e Porto Cesareo.

A quelle appena elencate, si aggiungono le località di Frabosa Sottana,  Biassono, Madesimo, San Felice del Benaco, Sarnico, Castione della Presolana, Numana, Barzio, Chiesa in Valmalenco, Aprica, Vezza d’Oglio, Cesana Torinese, Vione, Valdisotto, Manerba del Garda, Bormio, Limone sul Garda, Gargnano, Ercolano, Andora, Ceriale, Spotorno, Noli, Arenzano, Levanto, Lerici, Moneglia, Zoagli, Gatteo, San Vincenzo, Bibbona, Ponte di Legno, Ponza, Clusone, Formia, Terracina, Gaeta, Sperlonga, Marino, Atina, Tarquinia, Ladispoli, San Salvo, Oulx, Prè-Saint-Didier, Alba Adriatica, Giugliano in Campania, Forio, Ischia, Sessa Aurunca, Quarto, Diano Marina, Qualiano, San Marcellino, Anacapri, Arzano, Sant’Antimo, Succivo, Cardito, Gragnano, Praiano e Ospedaletti.

Si specifica, infine, che l’utilizzo della Giga Network 4.5G non prevede alcun costo aggiuntivo e non comporta un consumo maggiore di traffico dati per l’utilizzatore.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.