TIM permetterà l’acquisto negli store di app anche con blocco dei servizi a sovrapprezzo


Dal 24 Luglio 2019, l’operatore telefonico TIM permetterà, anche ai suoi clienti con blocco dei servizi sovrapprezzo attivato, di utilizzare il credito telefonico per acquistare applicazioni e contenuti digitali su alcuni store di app.

TIM fatturazione credito residuo

Al momento, tutti i clienti TIM, che avevano richiesto in passato il blocco dei servizi a sovrapprezzo, non potevano utilizzare il carrier billing, nonché il servizio che permette, ai clienti di linea mobile TIM, di acquistare app e contenuti per i propri dispositivi tech negli store di applicazioni Google Play, Samsung Galaxy Store e Apple Store utilizzando il credito telefonico.

Dal 24 Luglio 2019, invece, verrà eliminata dalla Black List, il servizio carrier billing. In questo modo, indipendentemente dal blocco dei servizi a sovrapprezzo, il cliente mobile TIM potrà acquistare, tramite il proprio credito residuo, i contenuti digitali negli store Google, Apple e Samsung.

Per poter utilizzare il credito telefonico TIM sull’acquisto negli store di applicazioni, sarà necessario accedere con il proprio account Google, Apple o Samsung, scegliere il contenuto da voler acquistare ed, infine, selezionare l’opzione di pagamento relativa all’addebito telefonico TIM, cliccando su Usa fatturazione SIM con Google, Addebito telefonico con Apple o Pagamento Mobile TIM con Samsung. Al termine della procedura verrà effettuato il download dell’applicazione acquistata e scalato il relativo costo dal credito del cliente.

   

La stessa identica procedura potrà essere utilizzata per comprare contenuti in-app disponibili, con l’unica differenza che il contenuto da acquistare verrà selezionato all’interno di un’applicazione scaricata sul proprio device. Indipendentemente dallo store in cui verrà effettuato l’acquisto, l’importo del singolo contenuto comprato non deve essere superiore ai 12,50 euro + IVA.

L’operatore, oltre ad avere comunicato la novità all’interno del suo sito ufficiale, sta informando alcuni suoi clienti, tramite SMS informativo. Ecco il testo dell’SMS inviato:

“Ti informiamo che dal prossimo 25 Luglio 2019 potrai utilizzare il tuo credito telefonico TIM sugli store di applicazioni (Google Play, App Store, Samsung Galaxy Store). Ti ricordiamo in ogni caso che per poter acquistare app e contenuti digitali sugli store è sempre necessario selezionare il credito telefonico come opzione preferita per il pagamento, durante il processo di acquisto oppure nell’apposito menù. Per info on.tim.it/infostore”.

A differenza di quanto comunicato nella sezione dedicata del sito TIM, in cui la data scritta risulta essere il 24 Luglio 2019, nell’SMS informativo viene, invece, affermato che, a decorrere dal 25 Luglio 2019, il servizio carrier billing verrà eliminato dalla Black List.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.