Vodafone e Open Fiber estendono l’accordo a oltre 7000 comuni delle aree bianche


Si estende ulteriormente l’accordo in corso tra Vodafone e Open Fiber per la diffusione dei servizi in fibra nei comuni delle aree bianche: la partnership verrà infatti estesa a oltre 7000 comuni oggetto dei bandi Infratel.

La notizia è stata comunicata da Open Fiber tramite una nota ufficiale. Gli accordi già attivi in 271 città adesso copriranno anche 7635 nuovi comuni delle aree bianche, con lo scopo di diffondere i servizi di connettività ultrabroadband costruendo un’infrastruttura interamente in fibra ottica.

Così, come sottolinea il comunicato, “l’accordo riguarda ora l’intero perimetro del piano di cablaggio di Open Fiber che prevede la copertura di oltre 19 milioni di unità immobiliari in tutta Italia”.

Vodafone, dal canto suo, avrà la possibilità di offrire ai propri clienti consumer e business i suoi servizi di connettività ultrabroadband anche nelle aree bianche, come sta già facendo nelle sperimentazioni commerciali all’interno dei primi quattro comuni delle aree bianche, vale a dire Anguillara Sabazia (Roma), Campagnano di Roma (Roma), Fino Mornasco (Como) e San Giovanni La Punta (Catania).

   

Vodafone Open Fiber

L’attivazione dei primi clienti nelle aree bianche rappresentava per Domenico Tudini, AD di Infratel, la conferma di come il piano sia ormai in fase di avanzata realizzazione, in quanto attivare servizi ai cittadini mentre si aprono nuovi cantieri permette di ridurre drasticamente i tempi di attesa per la collettività.

Inoltre, secondo Open Fiber sono emerse indicazioni positive circa l’interesse dei cittadini alla sottoscrizione di servizi ultrabroadband, tali da spingere le due aziende a proseguire le sperimentazioni. Insieme a Vodafone, infatti, Open Fiber valuterà l’eventuale estensione della sperimentazione commerciale in corso anche ad altri 100 comuni italiani appartenenti alle aree C e D.

Queste due zone rappresentano le aree a cosiddetto fallimento di mercato, dove gli operatori non investono in reti ad alta velocità e in cui sono dunque necessari contributi a fondo perduto tali da garantire una copertura del territorio.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.