Intesa 5G tra Wind Tre e Fastweb: commenta Gubitosi tirando in ballo l’accordo tra Tim e Vodafone


Passate alcune ore dall’annuncio del raggiungimento dell’intesa riguardante il 5G, tra Fastweb e l’operatore congiunto Wind Tre, non si è fatta attendere la reazione dell’attuale Amministratore Delegato di Tim Luigi Gubitosi.

Come riportato dall’Agenzia Nazionale Stampa Associata (ANSA), l’esponente della dirigenza del gestore telefonico ex monopolista Tim, ha commentato in maniera molto positiva la partnership siglata tra i due operatori di telecomunicazioni finalizzata alla realizzazione e condivisione di una infrastruttura 5G su tutto il territorio nazionale.

Seguono le parole del commento rilasciato a riguardo, da Luigi Gubitosi in occasione della Ceo Conference di Mediobanca:

Vedo positivamente l’accordo tra Fastweb e Wind perche’ va nella direzione dell’accordo che noi abbiamo siglato con Vodafone. E’ normale che, dati i costi di sviluppo ci siano delle condivisioni tra operatori, per cui, vedremo altri accordi“.

Il Ceo di Tim si dichiara dunque consapevole della situazione e, visti i costi di implementazione, reputanormaleil raggiungimento di accordi tra i gestori telefonici, prevedendo anche la possibilità che ne vengano annunciati degli altri nel prossimo futuro. Condivide inoltre, le parole di Alberto Calcagno, attuale AD di Fastweb, secondo cui “si sta superando la tradizionale divisione tra fisso e mobile verso una sinergia“.

   

D’altronde anche Tim e Vodafone qualche mese fa sono giunti alla medesima soluzione, comunicando un potenziale accordo per la condivisione della rete di quinta generazione, degli apparati attivi del 4G e non solo.

Ritornando alla partnership tra Fastweb e Wind Tre, si tratta di un’intesa strategica che si pone l’obiettivo di velocizzare la realizzazione di un’infrastruttura 5G (condivisa tra i due operatori) su tutto lo Stivale, in modo tale da offrire dei servizi sempre più all’avanguardia ai propri clienti.

Nel dettaglio, mentre Wind Tre si impegnerà a fornire a Fastweb Mobile (attualmente su rete TIM) servizi di roaming sulla propria rete mobile 4G e tecnologie precedenti (2G e 3G), Fastweb garantirà all’operatore congiunto l’accesso wholesale alla propria rete FTTH e FTTC, aumentandone la capacità di offrire connessioni ultra-broadband ai propri clienti di rete fissa.

Si specifica che la rete mobile di Fastweb passerà progressivamente da TIM a Wind Tre, ma non sarà necessario cambiare le SIM poichè Fastweb è un operatore virtuale di telefonia mobile FULL MVNO.

La rete 5G condivisa dovrebbe includere macro siti e micro-celle, connessi per mezzo della rete Fastweb, in modo da coprire il 90% della popolazione entro il 2026. Wind Tre gestirà la rete 5G, mentre le due aziende rimarranno completamente indipendenti, sia dal punto di vista commerciale che operativo.

Si specifica che l’accordo ha una durata iniziale di 10 anni ed è soggetto all’approvazione delle Autorità competenti, che i brand gestiti da Wind Tre e Fastweb continueranno ad offrire i propri servizi separatamente, in quanto, come detto, Wind Tre e Fastweb rimarranno comunque due aziende separate.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.