TlcReti e FrequenzeReti 5GTimVodafone

Tim e Vodafone: possibile partnership per la condivisione delle reti 5G e 4G

TIM e Vodafone Italia potrebbero avviare una partnership per la condivisione della rete mobile in vista del 5G, così da agevolarne lo sviluppo in termini di costi e copertura geografica.

E’ quanto reso noto da un comunicato congiunto divulgato oggi, 21 Febbraio 2019, dai due operatori. Più nello specifico, si tratta di una partnership “per la condivisione della componente attiva della rete 5G, per valutare la condivisione degli apparati attivi della rete 4G e per ampliare l’attuale accordo di condivisione passiva”.

Si tratta per il momento di un memorandum d’intesa non vincolante, dunque l’eventuale partnership può dirsi solo potenziale, come tiene a sottolineare il comunicato stesso. Tuttavia, i due operatori starebbero valutando diversi aspetti utili per lo sviluppo del 5G, tra cui la possibilità di installare congiuntamente i propri apparati 5G, ed eventualmente condividere anche gli apparati già attivi delle loro reti 4G

Inoltre, le due aziende valuteranno la possibilità di estendere il loro già esistente accordo di condivisione delle infrastrutture passive di rete, passando a una copertura su base nazionale, per un totale di 22.000 torri in Italia.

TIM Vodafone 5G

Riassumendo, dunque, i punti alla base della possibile partnership sono tre:

  • condivisione della componente attiva della rete 5G;
  • condivisione degli apparati già esistenti della rete 4G;
  • ampliamento dell’accordo di condivisione delle infrastrutture passive.

I numeri uno di TIM e Vodafone hanno commentato la notizia evidenziandone i vantaggi per le due aziende e per gli utenti.

Aldo Bisio, Amministratore Delegato di Vodafone, ha infatti affermato:

Questa partnership ci consente di creare rilevanti benefici per i nostri clienti e per i soggetti coinvolti, che potranno vivere la migliore esperienza 5G, resa disponibile in anticipo e su una più ampia area geografica. Il 5G rappresenta una discontinuità tecnologica con un impatto sociale profondo, che richiede investimenti, efficienza e rapidità realizzativa. Questo ci ha portato ad ampliare l’ambito della positiva esperienza di cooperazione attuale.

Luigi Gubitosi, Amministratore Delegato di TIM, ha invece aggiunto:

“Questa partnership permetterà ai nostri clienti di entrare più rapidamente nella rivoluzione del 5G consentendo, allo stesso tempo, a entrambe le aziende un uso più efficiente delle risorse dedicate a questa nuova sfida. Siamo convinti che la condivisione della rete sia un elemento chiave per offrire un servizio più esteso, migliore ed efficace a vantaggio del Paese, dei clienti e di tutti gli stakeholder.”

Per i due AD, dunque, la condivisione della rete risulta uno strumento utile a garantire uno sviluppo più celere e una copertura diffusa anche nelle aree rurali.

Sottolineando ancora una volta che l’eventuale attuazione di tali progetti sarà condizionata alla sottoscrizione di accordi vincolanti tra le parti, il comunicato aggiunge che le due aziende hanno intenzione di perfezionare almeno uno dei progetti presentati entro il 2019.

E con lo scopo di valutare attentamente le iniziative proposte, TIM e Vodafone hanno già concordato un periodo di esclusiva nella negoziazione.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button