Anche Xavier Niel entra nel progetto di criptovaluta di Facebook con Iliad


Anche Xavier Niel avrebbe deciso di investire nel progetto di criptovaluta di Facebook, denominato attualmente progetto Libra e in partenza presumibilmente già dall’anno prossimo. L’imprenditore francese sarebbe entrato con una quota proprio per tramite dell’operatore Iliad.

Si tratterebbe, al momento, dell’unica azienda francese partner del progetto avanzato dal colosso di Mark Zuckerberg, che ha richiesto almeno dieci milioni di dollari ad ogni società interessata per prendere parte all’operazione.

Il nome dell’operatore francese si affianca a giganti come Visa, Uber, eBay e altri 20 partner circa, che secondo alcune stime potrebbero salire oltre il centinaio entro la fine dell’anno.

Lo scopo del progetto è quello di permettere agli utenti di trasferire denaro tramite dei portafogli digitali, scambiando tra loro una moneta digitale anche per mezzo dei servizi social più popolari al mondo, come Messenger, Instagram e Whatsapp, tutti e tre appartenenti, per l’appunto, a Facebook. Chiaramente, anche i partner del progetto potranno utilizzare il servizio Libra.

   

La notizia dell’ingresso di Iliad, non ufficializzata dall’operatore, è stata resa nota dal quotidiano finanziario francese Les Echos, che evidenzia come Xavier Niel sia da tempo interessato a progetti legati ai pagamenti digitali, come confermerebbe l’investimento nella start-up francese Sorare per mezzo, in quel caso, del suo fondo Kima Ventures, che dispone attualmente di un portfolio di circa 55 aziende.

La cifra effettivamente messa sul piatto da Iliad per assicurarsi un posto per il progetto non è stata però precisata: i 10 milioni di dollari citati dal quotidiano francese costituiscono solamente un limite minimo, ma l’effettivo valore verrà eventualmente reso noto solo in futuro.

Al momento, infatti, non sono disponibili ulteriori dettagli. Il progetto della criptovaluta di Facebook è stato registrato in Svizzera con il nome, probabilmente provvisorio, di Libra Networks in data 2 Maggio 2019. L’oggetto dell’attività è quello di fornire servizi finanziari e tecnologici, sviluppando il relativo corredo software e hardware.

Contestualmente, l’azienda di Mark Zuckerberg ha lanciato un’unità di blockchain formata da circa 50 dipendenti per lavorare al progetto e sviluppare la moneta virtuale.

Si ricorda che Xavier Niel è un imprenditore miliardario attivo anche in settori collaterali rispetto a quello delle telecomunicazioni, in cui ha iniziato a lavorare fondando Worldnet nel 1993, il primo internet provider in Francia. Successivamente, Niel ha fondato il Gruppo Iliad, per il quale ha anche curato il progetto Freebox e tutti i piani di sviluppo strategico fino ad oggi.

Il lancio di Iliad in Italia è stato a lungo desiderato da Xavier Niel, che prima ancora di Benedetto Levi ha insistito sull’esistenza di numerosi costi nascosti nel mercato delle telecomunicazioni mobili e sulla presenza di un discreto margine per un nuovo entrante.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.