Wind sospende SIM con anomalie documentali: 10 giorni per regolarizzare i propri dati


Anche per alcuni clienti del brand Wind dell’operatore congiunto Wind Tre continua la campagna di comunicazione via SMS per informare su alcune anomalie documentali che necessitano di essere normalizzate recandosi presso un punto vendita con un documento d’identità in corso di validità.

La campagna iniziata già nel mese di Gennaio 2019 continua dunque con un nuovo messaggio che invita i clienti interessati a recarsi presso un negozio Wind con un documento d’identità in corso di validità per regolarizzare la posizione.

Il rischio per il cliente è quello di ritrovarsi la SIM sospesa e successivamente disattivata, se non ci si reca presso un negozio dell’operatore entro il termine indicato. Di seguito, il nuovo messaggio inviato da Wind ad alcuni suoi clienti che avvisa della sospensione della SIM:

Gentile Cliente i dati di questa SIM non risultano ancora aggiornati, per cui stiamo provvedendo alla sospensione della tua SIM. Ti invitiamo nuovamente a recarti presso un qualsiasi negozio Wind con un documento d’identità in corso di validità per regolarizzare la tua posizione. In caso di mancata regolarizzazione, trascorsi ulteriori 10 giorni dalla sospensione, Wind Tre dovra’ provvedere suo malgrado alla disattivazione della tua SIM Wind. Per trovare il Negozio Wind piu’ vicino puoi consultare la sezione dedicata di wind.it . Grazie per la collaborazione.

Dunque, chi riceverà il messaggio potrebbe non essere più in grado di utilizzare la propria SIM e dovrà recarsi il prima possibile presso un negozio Wind per scongiurare la disattivazione definitiva del servizio, che avverrà dopo 10 giorni dalla sospensione per mancata regolarizzazione dei dati personali.

   

L’SMS in questione viene chiaramente inviato per avvisare  della sospensione della SIM tutti quei clienti che, a tempo debito, avevano ricevuto una comunicazione in cui si invitava a recarsi in un negozio entro 15 giorni per evitare la sospensione del servizio.

Anche in questo caso, l’utente dovrà recarsi al negozio Wind più vicino (rintracciabile nella mappa del sito ufficiale dell’operatore) con un documento d’identità valido e dovrà apporre la propria firma sulla copia  del documento, insieme alle numerazioni relative alle SIM in suo possesso.

Si ricorda che anche il brand Tre sta continuando la sua campagna SMS per invitare  alcuni clienti a regolarizzare la loro posizione in un 3Store. Nello specifico, il brand Tre comunica di recarsi in un 3Store entro 15 giorni dalla ricezione del messaggio, pena la sospensione fino all’avvenuta regolarizzazione. Anche in questo caso, se le anomalie dovessero persistere, l’operatore sarà costretto a disattivare la linea per tutelare la sua posizione.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.