Carbonara Day: Samsung consiglia come fotografare la pasta con il nuovo Galaxy S10


Sappiamo tutti quanto è buona, e probabilmente sappiamo anche cucinarla. Ma fotografarla? Diciamocela tutta: di certo non è il piatto né più facile, né più gourmet da instagrammare. Innanzitutto, la forma: spaghetti, rigatoni o mezzemaniche? La composizione migliora se il guanciale è a tocchetti o a piccoli nastri? Stile casereccio con tovaglia a quadri oppure atmosfera elegante con colori freddi?

Si sa, fare bella figura in cucina non è più abbastanza, fondamentale è farla anche sui social. Qual è dunque lo scatto perfetto che rende omaggio alla carbonara nel suo giorno più importante? In occasione del Carbonara Day, che si celebra in tutto il mondo il 6 Aprile 2019, Samsung ha stilato i cinque consigli per uno scatto perfetto (e una bella figura sui social).

Infatti, grazie alla nuovissima fotocamera intelligente di Galaxy S10, la gamma degli smartphone top di gamma di Samsung, è possibile scattare fotografie da vero professionista senza essere un vero esperto.

In primis, non ignorare la composizione: la fotografia deve raccontare una storia, e la carbonara ne ha tanta alle spalle. Largo quindi alla tradizione, ai colori caldi delle classiche trattorie romane e agli sfondi a quadri rossi e bianchi. Mai dimenticare qualche ingrediente sullo sfondo, magari un uovo e un tagliere con qualche striscia di guanciale, per esaltarne ancora di più il senso di genuinità.

   

Attenzione però a non esagerare con i dettagli: la carbonara è già abbastanza ricca. La fotocamera ultra-grandangolare di Galaxy S10 grazie all’angolo di visione di 123 gradi permette in modo semplice di immortalare una porzione più ampia della scena, quindi la composizione nella sua totalità.

Mai foto troppo ravvicinate: manteniamo sempre le distanze per esaltare la composizione. Il piatto, possibilmente bianco opaco, meglio se di ceramica (mai brillante), deve entrare perfettamente nello scatto, così come ben dettagliata deve essere la spruzzata di pepe e pecorino. Insomma, dettagli sì, senza entrare con il cellulare nel piatto!

Gli angoli sono tutto e fanno la differenza: alcuni piatti rendono meglio se posti di lato, altri se presi dall’alto. La carbonara ha la sua storia nel piatto e una ripresa centrale ha il pregio di cogliere i pochi ma gustosi ingredienti con cui viene preparata: in alto lo smartphone quindi, cosi da esaltarne ancora di più i colori.

Interagire con il piatto da un senso di verità ed aumenta il racconto. La mano che regge una forchetta, dal design semplice e tradizionale, pronta a rotolarsi nello spaghetto giallo fumante da carattere e personalità alla foto.

Comportarsi da professionista, grazie alla tecnologia: il nuovo Galaxy S10+ di Samsung dispone dell’Ottimizzatore scena, un assistente virtuale intelligente che è in grado di riconoscere fino a 30 soggetti.

Tra questi vi è la modalità specifica “cibo”, che regola automaticamente le impostazioni della fotocamera, aggiungendo luminosità al centro dello scatto e al contempo offuscando l’area circostante, per attirare maggiormente l’attenzione sul soggetto principale. Il dettaglio sarà tale da cogliere anche la croccantezza del guanciale! Non resta che scattare, aggiungere l’hashtag #carbonaraday e la foto è servita.

Comunicato Stampa

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.