Netflix elimina (per adesso) in Italia il primo mese di prova gratuito


Netflix ha deciso di eliminare per adesso in Italia, per i nuovi clienti, la possibilità di provare il servizio per il primo mese. La prova del servizio, che prevedeva un mese gratuito per i nuovi utenti che si registravano, non è più disponibile nel nostro paese, salvo modifiche che l’azienda potrebbe attuare in futuro.

Netflix dichiara che sta testando la disponibilità e la durata di una prova gratuita per capire meglio come i consumatori valutano il suo servizio. Questi test tipicamente variano in termini di durata e paesi, e potrebbero non diventare permanenti.

Netflix è una società statunitense operante nella distribuzione di film, serie TV e programmi televisivi attraverso il proprio portale internet o le app dedicate. Dal 2015 Netflix è accessibile anche in Italia con la libreria dei contenuti proposti adattata per il nostro paese.

Attraverso Netflix è possibile visualizzare contenuti video che spaziano tra vari generi, a partire dai film, passando per serie TV e programmi televisivi, fino a documentari e spettacoli teatrali.

   

La società statunitense ha, inoltre, un parco titoli proprietario: oltre ai film che spaziano la cinematografia nostrana e mondiale, Netflix gode di esclusive proprie che arricchiscono la qualità e l’esclusività del servizio, permettendo la visione di serie TV o film esclusivi, prodotti da Netflix, altrimenti non fruibili.

Netflix

Netflix è, di fatto, un servizio di abbonamento per lo streaming on demand. Sottoscrivendo l’abbonamento, l’utente verrà messo di fronte una libreria, divisa per categorie e generi, dove potrà scegliere il contenuto che vuole visualizzare, o cercare un particolare contenuto inserendo nella barra di ricerca del sito il nome di un film, di un attore o di un regista.

Una volta scelto il contenuto da visualizzare sarà possibile prima prendere visione di un trailer, se disponibile, leggere la descrizione del contenuto e, naturalmente, riprodurre il filmato. Se si tratta di una serie TV è possibile scegliere la puntata da voler vedere tra le stagioni disponibili. La visione può essere messa in pausa e può essere ripresa dal punto in cui si è lasciata anche se si esce dall’applicazione, attraverso un salvataggio dell’avanzamento che Netflix stesso opera quando si guarda qualcosa.

Netflix è accessibile da diversi dispositivi: sulla propria TV il servizio è disponibile tramite Smart TV, PlayStation, Xbox, Chromecast, Apple TV e lettori Blu-ray abilitati. È poi disponibile sui computer Windows, macOS e su alcune versione di Ubuntu, utilizzando Mozilla Firefox come browser. Infine, il servizio è disponibile su smartphone e tablet attraverso l’applicazione scaricabile.

Il servizio che offre Netflix è diviso in tre pacchetti, che offrono più o meno qualità del servizio, lasciando però invariato il catalogo offerto e la possibilità di usare il servizio sui dispositivi disponibili:

  • Il pacchetto Base prevede un abbonamento mensile a 7,99 euro che limita a 1 il numero di schermi su cui si può guardare qualcosa contemporaneamente. Non sono inclusi in questo pacchetto la visualizzazione dei contenuti in HD o Ultra HD.
  • Il pacchetto Standard prevede un abbonamento mensile a 10,99 euro e porta a 2 il numero di schermi su cui si può guardare qualcosa contemporaneamente. In questo pacchetto è disponibile, per i contenuti che lo supportano, il formato video in HD.
  • Il pacchetto Premium prevede un abbonamento a 13,99 euro, portando a 4 il numero massimo degli schermi su cui si può guardare qualcosa contemporaneamente e offre la qualità video HD o Ultra HD per i contenuti che li supportano.

Per adesso nessun aumento dei prezzi in Italia. Per iscriversi al servizio è necessario andare sulla pagina web di Netflix e creare l’account, seguendo la procedura. Una volta creato l’account, è necessario inserire i dati di una carta prepagata, carta di credito o debito dei circuiti Visa, Mastercard e American Express. È possibile pagare anche attraverso PayPal e codici regalo acquistabili in alcuni supermercati o negozi.

Indipendentemente dal pacchetto scelto non si presentano costi aggiuntivi di attivazione o di disdetta. Ogni mese, prima della data di rinnovo, è possibile sospendere l’abbonamento attraverso le impostazione nel proprio account: in questo caso, Netflix non preleverà più denaro dalla carta impostata come metodo di pagamento e annullerà il servizio.

Importante sottolineare come la prova del servizio, che prevedeva un mese gratuito per gli utenti che si registravano, non sia più disponibile nel nostro paese, salvo modifiche che l’azienda potrebbe attuare in futuro.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.