Netflix testa nuovi prezzi per gli abbonamenti mensili. Ecco la risposta ufficiale


Il popolare servizio di streaming video on demand Netflix, dopo aver aumentato i prezzi di abbonamenti mensili negli USA, sta testando dei prezzi leggermente differenti in territorio italiano.

Netflix è un servizio di streaming che consente agli abbonati di guardare una varietà di serie TV, film, documentari e molto altro ancora su una vasta gamma di dispositivi connessi a Internet con serie TV e film nuovi ogni mese. La visione dei contenuti Netflix è illimitata e senza interruzioni pubblicitarie.

E’ possibile scegliere tra tre diversi piani di abbonamento, in base al numero di dispositivi su cui è possibile guardare i contenuti in streaming contemporaneamente e la risoluzione, che può essere standard (SD), alta definizione (HD) o ultra alta definizione (UHD).

In particolare, il piano Base prevede la visione su 1 dispositivo alla volta in definizione standard al costo mensile di 7,99 euro, il piano Standard consente la visione su 2 dispositivi alla volta in alta definizione al costo mensile di 10,99 euro ed, infine, quello Premium prevede la visione su 4 dispositivi alla volta, in HD e UHD (se disponibile) al costo mensile di 13,99 euro. È possibile modificare o aggiornare il piano in qualsiasi momento tramite il proprio account.

   

In più, è possibile usufruire di un mese gratuito per i nuovi abbonati. Se al termine della prova gratuita l’utente decide di continuare ad utilizzare il servizio Netflix in abbonamento, ogni mese gli verrà addebitata la quota prevista (in base al piano scelto) nel giorno che corrisponde alla data della registrazione. Mentre, in caso contrario, è possibile disdire senza impegni o vincoli contrattuali in qualsiasi momento direttamente online.

Proprio andando ad attivare la prova gratuita di 30 giorni, alcuni utenti ci hanno segnalato di aver trovato dei prezzi diversi, rispetto a quelli standard, per tutti e 3 gli abbonamenti mensili: Base a 8,99 euro anziché 7,99 euro, Standard a 12,99 euro anziché 10,99 euro e Premium a 16,99 euro anziché 13,99 euro. Altri, invece, ci hanno segnalato un costo mensile aumentato di 2 euro per l’abbonamento Base, 3 euro per il piano Standard e 4 euro per quello Premium rispetto ai prezzi di listino attuali, per un costo mensile rispettivamente di 9,99 euro, 13,99 euro e 17,99 euro.

MondoMobileWeb ha deciso di fare chiarezza sul caso ed ha direttamente contatto l’ufficio stampa Netflix, spiegando il problema riscontrato dagli utenti. Ecco la risposta ufficiale di Netflix:

Stiamo testando prezzi leggermente diversi per capire meglio come i nostri consumatori valutano Netflix. Non tutti vedranno questo test e potremmo non applicare mai questi prezzi al di là del test. Il nostro obiettivo è assicurarci che Netflix abbia sempre un elevato rapporto qualità-prezzo.”

Quindi, secondo quanto affermato da Netflix, i prezzi diversi sarebbero solo dei test per capire come i consumatori possano reagire a questi differenti costi mensili degli abbonamenti.

Mentre, invece, già nei primi giorni del 2019, Netflix ha aumentato i prezzi degli abbonamenti negli USA con il piano Base che è passato da 7,99 dollari a 8,99 dollari, mentre il piano Standard da 10,99 dollari a 12,99 dollari ed, infine, quello Premium è passato da 13,99 dollari a 15,99 dollari.

Si ringraziano Alberto, Francesco e Simone per le segnalazioni.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.