Vodafone UK: il 5G sarà disponibile in 19 città del Regno Unito entro il 2019


Vodafone Group ha annunciato che nel Regno Unito già nel 2019 verrà lanciata la nuova rete 5G in 19 città, grazie a importanti investimenti sulle tecnologie Massive MiMo per le antenne già esistenti in 4G.

L’operatore afferma di essere diventato il primo nel Regno Unito ad avere attivato del traffico dati su un network commerciale 5G nell’Ottobre del 2018, attraverso un sito localizzato a Salford. Adesso, però, è il turno di altre città, come Bristol, Cardiff e Liverpool, in cui alcune antenne 5G sono state accese e stanno già generando del traffico mobile attraverso le ultime tecnologie a disposizione.

Vodafone 5G

Antenne 5G in funzione nella città di Cardiff.

Ma Nel complesso, oltre alle città già annunciate in passato, le altre 12 città in cui Vodafone lancerà la sua rete 5G già nel 2019 sono: Birkenhead, Blackpool, Bournemouth, Guildofrd, Portsmouth, Plymouth, Reading, Southampton, Stoke-on-Trent, Warrington e Wolverhampton. A queste, si aggiunge la città di Newbury, in cui si trova il quartier generale tecnologico dell’operatore rosso.

   

Sempre nella città di Newbury, Vodafone sta anche testando le performances degli smartphone e dei processori 5G, con lo scopo di garantire agli utenti di poter sperimentare realisticamente i servizi di quinta generazione già nel 2019, attraverso gli ultimi dispositivi approvati per la navigazione.

Antenne accese anche nella città di Bristol.

Scott Petty, CTO di Vodafone UK, ha così commentato la notizia di oggi, 7 Marzo 2019, con cui l’operatore ha annunciato il lancio in 19 città del Regno Unito:

“La nostra rete frutto di investimenti miliardari e il nostro ruolo di leader nel creare standard mondiali assicurerà ai nostri clienti le ultime novità e tecnologie del 5G. Il 5G inaugurerà anche una nuova era in cui tutti saremo più connessi, persone e oggetti”.

L’operatore ricorda l’importanza della già citata tecnologia Massive MiMo, che permette di offrire dei canali multipli a partire da una singola antenna, ottimizzando le frequenze ottenute da Vodafone Group.

Sempre nella giornata di oggi, Vodafone UK ha inoltre ufficializzato l’ingresso all’interno dell’UK Drone Testing Consortium, un’organizzazione volta a studiare e progettare strumenti e sistemi per rendere il volo dei droni totalmente sicuro, ideando nel contempo delle soluzioni a vantaggio di cittadini, aziende e amministrazioni.

Il ruolo di Vodafone, primo operatore telefonico ad entrare nel consorzio, è quello di offrire connettività 4G e 5G agli organi del consorzio, che include la Cranfeld University e il Blue Bear Research and Thales.

Per Vodafone UK, l’impiego dei droni potrà spingere la crescita economica attraverso il loro sapiente utilizzo nelle aziende o nelle pubbliche amministrazioni per consegne, analisi ambientali, monitoraggio o assistenza remota in caso emergenze o calamità.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.