TIM: ricarica da 5 euro ancora disponibile nei supermercati


Dopo che TIM aveva comunicato ad alcuni circuiti di rivenditori che utilizzano il servizio di ricarica telematica PosTIM che sarebbe stato eliminato il taglio da 5 euro, e dopo averlo rimosso anche dall’app MyTIM, per i clienti dell’operatore rimangono disponibili alcuni canali dove è ancora possibile effettuare questo tipo di ricarica.

Scontrino di Ricarica alla Cassa da 5 euro del 28 Febbraio 2019.

Fra questi c’è Ricarica alla Cassa, disponibile presso molti supermercati e ipermercati. Come verificato da MondoMobileWeb, ad oggi, 28 Febbraio 2019, il taglio di ricarica da 5 euro è ancora disponibile presso i supermercati dove sono presenti i coupon di Ricarica alla Cassa.

Come spiegato nell’approfondimento dedicato, la Ricarica alla Cassa di TIM è effettuabile nei punti vendita delle seguenti insegne: Auchan, Carrefour, Cadoro, Conad, Coop, DìperDì, Esselunga, Il Gigante, Iper, Iperal, Marco Polo Expert, Mediaworld, Pam e Panorama, Poli, Saturn, SMA, Supermedia, Euronics, Unieuro e tante altre catene di supermercati e punti vendita specializzati.

Oltre a quello da 5 euro, la Ricarica alla Cassa è disponibile nei tagli da 10203050 e 100 euro (IVA inclusa).

   

Basterà prendere il coupon Ricarica alla Cassa del taglio di ricarica al quale si è interessati, situato in avancassa o presso il reparto telefonia del punto vendita, e consegnarlo alla cassa così che l’operatore di cassa possa leggere il codice a barre. Dopo il pagamento, il cliente riceve lo scontrino contenente un codice PIN di 16 cifre che serve per ricaricare la SIM.

Una volta ottenuto il codice monouso, per completare la procedura è possibile chiamare gratuitamente il 40916 e seguire le indicazioni della voce guida, accedere all’area personale dal sito ufficiale dell’operatore oppure direttamente dall’app MyTIM e visitare la sezione serviziricarica e selezionare la voce RicariCard, dopo aver effettuato il login.

In alternativa si può anche inviare un SMS al numero 40916 dopo aver digitato​ RIC, uno spazio, e il PIN di 16 cifre trovato sullo scontrino.

Si ricorda che anche con le classiche scratch card RicariCard e tramite PayPal Carica dovrebbe essere ancora disponibile il taglio da 5 euro.

Come raccontato da MondoMobileWeb, dal 15 Febbraio 2019 TIM aveva cominciato a comunicare alle ricevitorie del circuito Lottomatica un cambiamento nei tagli disponibili con inserimento telematico.

La comunicazione di TIM informava che a partire dal 18 Febbraio 2019, fino a nuovo ordine, non sarebbe più stato possibile effettuare ricariche telefoniche online per il taglio da 5 euro. Anche i rivenditori affiliati a Banca 5 (Gruppo Intesa San Paolo) avevano ricevuto la stessa direttiva.

Qualche giorno dopo, è emerso che a partire dal 18 Febbraio 2019 anche presso i punti vendita SisalPay non sarebbe stato più possibile effettuare ricariche TIM da 5 euro. Infatti anche i rivenditori Sisal possono adesso effettuare solamente ricariche per un valore minimo di 10 euro, e la stessa opzione la si trova nel sito ufficiale Sisal, dove il taglio di 5 euro non è più presente.

In seguito, come raccontato da MondoMobileWeb, la possibilità di ricaricare un importo del valore di 5 euro era stata rimossa anche dall’app MyTIM, dove adesso la ricarica minima effettuabile è di 10 euro.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.