Piano Industriale Inwit: grandi possibilità di crescita con l’arrivo del 5G


Dopo la pubblicazione dei risultati finanziari di Inwit, in crescita nell’ultimo trimestre, è stato reso noto il Piano Industriale dell’azienda, che punterà a un incremento del suo numero di torri con investimenti superiori ai 250 milioni di euro.

Oggi, 21 Febbraio 2019, il Consiglio di Amministrazione presieduto da Stefano Siragusa si è riunito e ha preso atto di quanto comunicato da TIM circa il suo Memorandum of Understanding con Vodafone.

Il piano industriale di Inwit prevede al momento investimenti compresi tra i 250 e i 300 milioni di euro e un recurring free cash flow (flusso di cassa), nel 2021, superiore ai 200 milioni di euro.

Inwit conferma l’intenzione di proseguire il proprio percorso di sviluppo attraverso nuove iniziative di crescita organica: nello specifico, l’azienda, come accennato durante la presentazione dei risultati, potrà cogliere nuove opportunità grazie all’introduzione della tecnologia 5G, incrementando dunque il numero di clienti per sito.

   

In tal senso, la cosiddetta densificazione degli apparati trasmissivi dovrà necessitare di un importante sviluppo delle infrastrutture, in particolare small cell per copertura indoor.

Un secondo obiettivo di Inwit è quello di completare lo sviluppo del backhauling in fibra ottica per integrare e ottimizzare i servizi offerti agli operatori.

Inwit 5G

Per quanto concerne la possibile partnership tra TIM e Vodafone, il Consiglio di Amministrazione della società ha accolto positivamente l’opportunità di integrare le reti e afferma che inizierà a lavorare sul progetto così da raggiungere degli accordi finali in grado di creare valore per tutti gli stakeholders.

Giovanni Ferigo, Amministratore Delegato di Inwit, ha infatti commentato:

“Già in passato ho espresso la convinzione che le torri Vodafone in Italia potessero costituire la migliore opzione per avviare la crescita per linee esterne di INWIT, rappresentando un’interessante opportunità di consolidamento e di sviluppo industriale. Andremo ora a verificare, ma in linea di principio vedo l’opportunità di rilevanti sinergie e la possibilità di divenire il partner di riferimento di due importanti operatori per lo sviluppo di nuovi siti, small cell e backhauling”.

Giovanni Ferigo ha poi sottolineato come l’eventuale RAN sharing tra TIM e Vodafone permetterebbe a Inwit di ricoprire un ruolo ancora più rilevante nello sviluppo della rete di quinta generazione, ottimizzando tra l’altro la leva finanziaria.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.