Iliad: nuove antenne presto a Venezia, Bologna e Monserrato


Ormai dal suo arrivo in Italia, avvenuto nel Maggio 2018, la società Iliad, presentatasi come quarto operatore, non ha mai nascosto il suo obiettivo di sfidare in modo esplicito la concorrenza degli altri operatori mobili già esistenti sul territorio.

Affinché tale operazione possa continuare a procedere secondo i piani di Iliad, visti i risultati incoraggianti provenienti dall’acquisizione di oltre due milioni di utenti già nei suoi primi mesi di attività, la società sta cercando da tempo di provvedere ai passaggi mancanti della sua strategia: l’attivazione di antenne proprie.iliad

I lavori di Iliad finalizzati alla realizzazione di un proprio impianto di telefonia mobile tramite la creazione di un sistema infrastrutturale di proprietà hanno continuano ad essere svolti e, recentemente, gli albi pretori del comune di Venezia, Bologna e Monserrato hanno riportato la documentazione relativa alle rispettive richieste.

Il documento relativo alla città di Venezia o più precisamente alla sua area metropolitana, riporta come oggetto la richiesta di “installazione nuovo impianto di telefonia mobile su impianto esistente”, struttura che si trova già nel territorio del comune di Mira e più precisamente in via Oberdan, nei pressi del nuovo stadio di Rugby.

Nel documento pubblicato viene quindi comunicato il rilascio ad Iliad Italia S.p.a. dell’autorizzazione per quel che concerne i vincoli di tipo paesaggistico al fine dell’installazione del nuovo impianto. Viene reso noto che l’autorizzazione paesaggistica è stata concessa mediante la procedura semplificata, è efficace in modo immediato ed avrà validità di cinque anni a partire dal momento in cui diverrà efficace il titolo edilizio utile all’effettiva esecuzione del provvedimento.

   

Inoltre, le operazioni che partiranno durante i cinque anni di validità dell’autorizzazione potranno arrivare a conclusione entro l’anno immediatamente successivo al limite dei cinque anni considerati. L’autorizzazione, una volta concessa, è stata inviata alla società richiedente, Iliad Italia S.p.a., alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Venezia e Laguna, infine al comune di Mira.iliad Venezia Bologna

Come già accennato però le novità non riguardano esclusivamente la città metropolitana di Venezia, ma anche il comune di Bologna, nel cui albo pretorio è stato pubblicato un ulteriore documento, depositato giorno 21 Dicembre 2018 presso l’ufficio delle attività produttive e commercio, relativo al progetto finalizzato alla realizzazione di un nuovo impianto per la telefonia mobile.

Il sito indicato come ubicazione della struttura è via Don Giovanni Minzoni 9. Come espresso anche all’interno del documento, gli interessati potranno consultare l’intera documentazione, facendone richiesta agli uffici pertinenti.

Entro quindici giorni dalla data di affissione dell’annuncio relativo all’impianto, potranno essere presentate possibili osservazioni provenienti sia da privati che da titolari di interessi pubblici o associazioni, nel caso in cui intendano presentare dei pregiudizi relativi alla costruzione dell’impianto.

Infine, anche il comune di Monserrato, sito nella provincia di Cagliari, ha autorizzato alla realizzazione, come da oggetto, dell’ “installazione di una stazione radio base di telefonia mobile del gestore Iliad Italia Spa denominata Monserrato via San Sebastiano”.

L’impianto sarà implementato su quello già esistente ed appartenente all’operatore Wind Tre.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.