Tiscali e Fastweb raggiungono il closing dell’accordo: cedute le frequenze 5G e il ramo FWA per 198 milioni di euro


Tiscali e Fastweb hanno appena annunciato, oggi 16 Novembre 2018, la piena esecutività del loro accordo per la cessione del ramo d’azienda Fixed Wireless Access e la titolarità del controverso spettro 3,5 Ghz.

E’ stato quindi dato il via libera definitivo all’accordo annunciato il 12 Novembre 2018, in cui Fastweb aveva incrementato la sua offerta con una proposta dal valore economico complessivo di 198 milioni di euro, di cui 130 milioni cash, 50 nel 2018 e 80 nel 2019, un accordo wholesale per un valore complessivo di 55 milioni di euro e, per finire, 13 milioni di euro di debiti verso i fornitori.

La transazione verrà finanziata da Fastweb attraverso risorse proprie.

L’accordo finalizzato permette a Fastweb di acquisire la licenza detenuta da Aria, una controllata di Tiscali, per 40 Mhz nella banda 3.5 Ghz, oltre al ramo d’azienda Fixed Wireless Access (FWA).

   

Dal canto suo, Tiscali otterrà pieno accesso all’infrastruttura di rete basata su fibra di Fastweb e all’infrastruttura FWA oggetto dell’acquisizione. Così facendo, il comunicato ufficiale sottolinea che l’operatore potrà sfruttare l’accesso alla rete di Fastweb, in modo da poter incrementare la sua copertura di rete fissa a livello nazionale.

accordo 5G Fastweb Tiscali

Il 7 Novembre 2018 Tiscali aveva smentito le indiscrezioni della stampa su un ipotetico rilancio di Fastweb per l’acquisizione delle frequenze per il 5G. Si riteneva che Fastweb avesse rilanciato con un’offerta di circa 30 o 40 milioni di euro superiore rispetto a quella iniziale, di 150 milioni di euro.

Tuttavia, un rilancio simile ha effettivamente avuto luogo, ma la cifra finale si scontra con i capitali miliardari posti sul tavolo del MISE in occasione dell’asta per il 5G. Infatti, le frequenze in possesso di Tiscali sembrerebbero non aver ricevuto dal Governo la medesima attenzione riservata a quelle oggetto d’asta: Il termine di scadenza era stato esteso al 2029, con la possibilità di commercializzarle.

Proprio per questa ragione, Tiscali è stata in grado di cederle a Fastweb, che con il closing di oggi si ritrova in possesso di una banda preziosa per la prossima generazione di rete. Ma resta ancora da attendere la mossa del Governo.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.