L’AGCOM delibera sulla vicenda tra Wind Tre e A-Tono riguardante i ticket online


Giovedì 26 Luglio 2018, è stato pubblicato sul sito ufficiale dell’AGCOM l’avviso di una delibera riportante la data 6 Giugno 2018, relativa all’avvio di un procedimento istruttorio e di una consultazione pubblica in materia di fornitura dei servizi a sovrapprezzo attraverso sms e mms (mobile ticketing). Responsabile del procedimento è la dottoressa Daniela De Dominicis della Direzione reti e servizi di comunicazioni elettroniche ed il procedimento si concluderà entro il termine di sessanta giorni dalla pubblicazione dell’avviso, a meno che non vengano emesse proroghe opportunamente motivate dall’autorità.

La problematica che ha richiesto tale delibera è relativa al rapporto esistente tra Wind Tre e A-Tono, riguardante la gestione e l’acquisto dei biglietti online per Busitalia, che aveva richiesto in passato un miglioramento del servizio di acquisto ticket online per evitare che gli utenti utilizzassero in modo improprio le modalità precedenti, causando perdite all’azienda, dal momento che era possibile utilizzare un solo sms di acquisto per più viaggi e passarlo a più utenti.Wind tre

Da tale situazione e dalla richiesta di un cambiamento dell’utilizzo delle app previste (Dropticket e Wind) sono nati contrasti tra A-Tono e Wind Tre: la prima ha cercato di venire incontro all’azienda Busitalia, mentre la seconda non ha approvato le modalità utilizzate poiché causa di un danneggiamento della precedente user experience, oltre che di un’inadeguatezza relativa all’accordo quadro da rispettare.

Wind Tre ha anche riscontrato problematiche relative all’uso della propria applicazione, il cui utilizzo sarebbe divenuto secondario rispetto a DropTicket, per il quale invece A-Tono aveva programmato una parte del codice, utile all’acquisto dei ticket; l’azienda ha anche considerato che la nuova procedura avrebbe complicato ulteriormente l’esperienza d’uso dei clienti, i quali avrebbero dovuto scaricare sul proprio smartphone un’ulteriore applicazione (DropTicket) rispetto a quanto precedentemente previsto.Wind Tre A-Tono

Da qui sono conseguite diverse consultazioni e proposte da parte di A-Tono e Wind Tre, seguite da vicino dall’AGCOM, in forma di mediatrice, che è adesso giunta ad una deliberazione secondo cui Wind dovrà garantire l’operatività del servizio, mediante l’applicazione DropTicket, salvo diverso ed espresso avviso di A-Tono. Altro punto della delibera riguarda A-Tono che, nel caso in cui sia richiesto da Wind Tre, dovrà estendere l’applicazione del software precedentemente sviluppato per DropTicket ad altre applicazioni relative ai canali digitali di Wind Tre, il tutto ad un costo ragionevole.

   

Infine A-Tono  e Wind Tre dovranno concludere un accordo entro un mese dalla notifica del provvedimento riguardante l’operatività del servizio mobile ticketing nell’area di Padova, che dovrà comprendere le modalità (nel rispetto delle specifiche di Busitalia) per estendere la fruizione del servizio anche ai clienti di WindTre.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.