IoT

Smart Home in rapida crescita, aumenta infatti in Italia la richiesta di soluzioni IoT per la “Casa Intelligente”

Negli ultimi tempi le nostre case sono sempre più connesse e il settore della Smart Home è parecchio in crescita. Con lo sviluppo tecnologico e l’avvento dell’Internet of Things la cosiddetta “Casa Intelligente” non è più il frutto di astrazioni fantascientifiche, ma una realtà capace di assicurare una migliore qualità della vita e maggiore sicurezza a tutti.

Per “Smart Home” si intende un’abitazione dotata delle tecnologie domotiche utili a chi ci vive per programmare e gestire in remoto i device elettronici presenti cosi da automatizzarne il funzionamento a seconda delle proprie necessità anche quando si è fuori.

Ciò porta notevoli vantaggi dal punto di vista del comfort poichè si migliora considerevolmente la vivibilità domestica in quanto, con un semplice tap sul proprio smartphone, si ha il pieno controllo dell’abitazione, del risparmio energetico, perchè cosi l’energia viene utilizzata soltanto nel momenti e nel luogo dove serve e infine si raggiunge anche un livello di sicurezza delle case superiore, grazie a chiusure centralizzate di porte e finestre ma non solo.

Uno studio effettuato dall’Osservatorio dell’Internet of Things del Politecnico di Milano pubblicato il 12 Marzo 2018, nella sezione “Affari&Finanza” del quotidiano “La Repubblica”, riporta che, in Italia, nell’anno appena passato, il mercato delle soluzioni IoT per la casa ha registrato una crescita del 35% rispetto al 2016, con un giro d’affari di 250 milioni euro. Una crescita non indifferente.

Si tratta di un settore che nei prossimi anni, stando alle previsioni di Zion Market Research, arriverà a far registrare un incremento del 15,5% nel mondo, tra 2017 e il 2022.

E’ però molto importante individuare gli ambiti del settore che attualmente sono poco attenzionati, in quanto potrebbero rivelarsi fondamentali per lo sviluppo e l’incremento della vendita delle soluzioni IoT per la Smart Home. Nello specifico, del nostro paese, attualmente, a essere venduti sono fondamentalmente i singoli dispositivi dell’IoT, ma esiste la necessità di rendere più disponibili alcuni servizi marginali come l’installazione e l’assistenza dopo l’acquisto per superare le iniziali  indecisioni dei consumatori e invogliarli nella spesa.

Bisogna anche concentrarsi sulla semplicità d’uso dei vari dispositivi IoT, per consentirne l’entrata nella vita quotidiana di giovani e sopratutto anziani, che trarrebbero sicuramente parecchi benefici dalle tecnologia che stanno dietro alle smart home. Altro punto su cui lavorare è infine la protezione dati.

Sono tante le aziende che si stanno muovendo nella direzione delle case intelligenti, noi di MondoMobileWeb vi abbiamo parlato della collaborazione tra di Vodafone e Samsung per il lancio dei servizi smart home “V-Home by Vodafone”

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Tag

Articoli Correlati

Back to top button
Close