Iliad: è tutto pronto per cogliere le opportunità del mercato italiano della telefonia mobile


Nel suo comunicato di presentazione dei risultati finanziari del 2017 Iliad ha fatto ancora una volta riferimento alla situazione del mercato italiano e alle prospettive a cui guardare, così come Iliad aveva già fatto precedentemente in altre rilevazioni.

La società riassume lo stato di preparazione dei suoi sistemi in alcuni punti:

  • Le infrastrutture e le interconnessioni sono pronte
  • Il piano delle offerte e del marketing è pronto
  • Diffusione della rete in regola con gli obblighi di legge definitivamente pronta
  • Personale completo sul campo – forti sinergie con il personale in Francia
  • Test di trasmissione (drive test) in corso per monitorare la qualità del servizio

Questo è quanto la società francese ha dichiarato nelle slides relative al suo prossimo sbarco in Italia, dichiarandosi “quasi pronta per il lancio” che, come ribadito, dovrebbe avvenire entro l’estate.

   

La strategia di Iliad potrebbe basarsi sui fattori più rilevanti della ricerca di mercato nel contesto italiano: quest’ultimo è caratterizzato, come si legge nella presentazione, da un’elevata concorrenza sui prezzi nel mobile (unico mercato a cui Iliad è al momento interessata), ma i ricavi per unità di prodotto venduti sono ancora alti. I consumatori italiani infatti pagano agli operatori 1,5 euro in più rispetto ai cugini francesi a parità di servizio. Questo denota una chiara mancanza di trasparenza da parte delle compagnie e, come dichiarato negli scorsi giorni dall’amministratore delegato di Iliad Italia Benedetto Levi, ci sono ancora margini per riduzioni di prezzo.

Indicativo, ma curioso, è anche il riferimento che la società fa al mercato della telefonia fissa, laddove al momento la compagnia non agirà. Nella rilevazione si legge infatti che vi sono “opportunità nel mercato della telefonia fissa”, frase che potrebbe essere un preludio per un eventuale futuro interessamento a questo settore.

Secondo la ricerca che Iliad ha condotto, il mercato della telefonia in Italia vale 32 miliardi, con mobile e fisso che si dividono pariteticamente il suo valore economico. In Francia invece il mercato della telefonia fissa vale 36 miliardi, con mobile e fisso che partecipano rispettivamente con quote di 19 e 17 miliardi di euro.

Si ringraziano Alberto, Davide, Gioser per le segnalazioni.

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter e iscriviti gratis nel nostro canale Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale. Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze.



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus