Tre si adegua alla legge sulla fatturazione: dal 24 Marzo 2018 il costo delle offerte sarà su base mensile


Anche Tre ha finalmente comunicato, sul suo sito ufficiale, una nota informativa di adeguamento alla legge 4 dicembre 2017, n. 172, che ha obbligato gli operatori a cessare la fatturazione ogni 28 giorni, per standardizzarsi sul ciclo a base mensile entro Aprile 2018.

Tre informa che a partire dal 24 Marzo 2018, il costo relativo a tutte le offerte e le opzioni proposte dall’operatore sarà addebitato su base mensile, e che in caso di modifica delle condizioni dell’offerta sarà inviata una comunicazione personalizzata.

Si ricordi che l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM), come previsto dal suo servizio di vigilanza per i consumatori, ha emesso delle linee guida sul rinnovo mensile e su eventuali rimodulazioni tariffarie, pochi giorni dopo l’approvazione della nuova legge. Il ciclo di fatturazione mensile deve fare riferimento al mese “solare”, e per quanto concerne i contratti prepagati ad una dodicesima parte dell’anno solare.

La data entro cui tutti gli operatori dovranno adeguarsi al rinnovo della fatturazione mensile sarà il 4 Aprile 2018, ovvero entro 120 giorni dall’entrata in vigore del testo normativo. Nel caso in cui l’operatore non si conformi a quanto previsto dalla nuova legge, sarà obbligato alla cessazione della condotta, al rimborso delle somme indebitamente percepite e a rispettare il termine stabilito dall’Agcom entro cui sarà previsto il ripristino della fatturazione mensile, che non deve essere superiore ai trenta giorni.

La comunicazione di Tre, e la data di inizio fissata per l’inizio del ciclo di rinnovo su base mensile, rientra quindi nel limite imposto dalla legge. Tuttavia, l’operatore non ha inserito ulteriori informazioni, invitando gli utenti a contattare il servizio clienti al numero 133.

Si ringraziano Davide, Renato e Salvatore per le prime segnalazioni

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.