App e Prog

Google Play: sono tanti i casi di annunci pornografici trovati nelle app del noto store Android

E’ di recente stato scoperto un malware celato in più di 50 app disponibili su Google Play, il notissimo negozio online di applicazioni, musica, libri, riviste e non solo, per dispositivi mobili Android. Le app “infettate” sarebbero dei giochi, molti dei quali destinati a un pubblico di bambini.Il codice dannoso è stato soprannominato “AdultSwine” e tramite le app, opera visualizzando annunci pubblicitari saturi di contenuti pornografici, induce gli utenti all’istallazione di finte app di sicurezza e alla registrazione a servizi premium a pagamento. Quelle appena elencate son soltanto alcuni degli effetti dannosi che può provocare, infatti può arrivare a fare ulteriori danni, come ad esempio il furto delle credenziali.

A scoprire la falla è stata l’azienda di sicurezza Check Point che ha dichiarato che era contenuta in una sessantina di app di gioco disponibili su Google Play, alcune delle quali scaricate dalle 3 alle 7 milioni di volte. Tutte avevano in comune il fatto di mostrare pubblicità molto spinte.

Five Nights Survival Craft“, “How to Draw Batman Legends in Lego Style”, “Temple Crash Jungle Bandicoot” e “McQueen Car Racing Game“, sono soltanto alcune tra le più giocate e scaricate dai bambini.

Google ha comunque provveduto a rimuovere le applicazioni dal proprio store e ha sottolineato come l’impegno contro queste attività malevole sia costante e continuo.

Nel momento in cui AdultSwine viene installato sullo smartphone, controlla delle informazioni relative allo stato del dispositivo e quale app è in esecuzione sullo schermo, dopodiché inizia a visualizzare gli annunci pubblicitari. In alcuni casi viene anche nascosta l’icona in modo da ostacolarne la successiva rimozione.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button