L’accordo tra AT&T e Huawei non si farà: al colosso cinese vengono voltate le spalle per motivi di “sicurezza nazionale”


L’accordo tra AT&T e Huawei era prossimo ad esser raggiunto, con il colosso cinese, oggi terzo produttore mondiale di smartphone, pronto ad entrare nel mercato americano con Huawei Mate 10 Pro, il rivoluzionario top di gamma dell’azienda. Sembra che il motivo per cui l’accordo sia saltato vada ricercato nelle pressioni politiche del governo Trump, che ha sempre visto di cattivo occhio l’espansione cinese in America.

La notizia arriva sulla scorta di precedenti altrettanto bizzarri, come l’inspiegabile fallimento della trattativa tra la texana Moneygram, specializzata nei pagamenti elettronici, e la Ant Finantial, che cure le finanze del titano dell’e-commerce cinese, Alibaba. Il tutto, dopo una proposta di 880 milioni di dollari da parte dei cinesi, per finalizzare il matrimonio tra le due società.

Non si può allora non ricordare anche la recente direttiva di Trump, con cui per motivi di sicurezza nazionale venne messo al bando l’antivirus russo Kaspersky, il cui inventore ha prontamente fatto ricorso in tribunale.

   

La crescita di Huawei in USA verrà certamente bloccata da questa scelta, ma il produttore cinese con tutta probabilità cercherà nuove strade alternative: in America, infatti, Huawei ha una quota di mercato di appena lo 0.5%, contro il 39% di Apple e il 18% di Samsung: il Mate 10 Pro, diretto concorrente dell’Iphone, deve riuscire ad entrare negli Stati Uniti. L’accordo con AT&T, che sarebbe dovuto essere ufficializzato in occasione del CES di Las Vegas, avrebbe permesso a Huawei di entrare con le spalle coperte in un mercato in cui oltre il 90% dei dispositivi vengono venduti per mezzo delle società di telecomunicazioni.

Alcune indiscrezioni fanno credere che il produttore cinese cercherà quindi l’appoggio di Verizon, ma è certo che sentiremo ancora parlare di altre trattative nei prossimi mesi.

In tal senso, ricordiamo che nel frattempo i due operatori AT&T e Verizon saranno impegnati nello sviluppo della tecnologia 5G, che in America potrebbe già arrivare quest’anno.

Come è stato dichiarato da Huawei poche ore fa, il mercato USA rappresenta una grande opportunità, gli utenti statunitensi necessitano di una maggior scelta per l’acquisto di uno smartphone top di gamma e il colosso cinese sa di poter occupare un grande fetta di mercato.

E voi cosa ne pensate? Come potrà Huawei inserirsi in un mercato così dinamico e attraente come quello americano?






 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter e iscriviti gratis nel nostro canale Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale. Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze.


 



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus