Reti 5G

Passi da gigante per la tecnologia 5G: in America potrebbe essere lanciata nel 2018

La tecnologia 5G, che promette velocità pari o superiori a 1GB al secondo e una maggiore sicurezza durante l’impiego, sta attraendo investimenti in tutto il mondo e fino ai mesi scorsi prometteva una capillare diffusione entro il 2020.

Anche in Italia, lo sviluppo della rete grazie a Open Fiber e agli sforzi dei principali operatori procede costantemente, con sperimentazioni in diverse città del Paese.

Tuttavia, una recente notizia proveniente dall’America sembra indicare che negli Stati Uniti la corsa sarà ben più breve, e potrebbe terminare già quest’anno.

La nuova tecnologia, che si ipotizza potrà raggiungere un miliardo di utenti entro il 2025, verrà probabilmente lanciata dalla compagnia telefonica statunitense AT&T in circa dodici città americane nel 2018, garantendo una velocità dalle 10 alle 100 volte superiore rispetto al 4G, a seconda del sistema utilizzato.

Va tuttavia ricordato, in tal senso, come non vi siano informazioni ufficiali o evidenze che possano supportare i dati divulgati fino ad oggi circa la velocità della nuova rete e il suo utilizzo quotidiano: AT&T non ha rilasciato informazioni più precise ed è probabile che la rete 5G non possa essere utilizzata nei dispositivi mobili attualmente in commercio, essendo quindi necessario attendere una nuova generazione di Smartphones, come accadde per il 4G.

La notizia rilasciata dall’operatore americano giunge a pochi giorni di distanza dagli importanti accordi del 3GPP e dall’elezione del CTO di T-Mobile America, Neville Ray, come presidente dell’associazione 5G Americas, che guiderà un folto gruppo di colossi, tra cui figurano Cisco, Intel, Samsung e Qualcomm, verso la direzione comune dello sviluppo e dell’implementazione del 5G nel privato e nel settore business.

Se la promessa di AT&T dovesse realizzarsi entro l’anno, l’operatore sarebbe il primo al mondo a diffondere i servizi del 5G, che spaziano dal campo dell’intrattenimento, con riproduzione streaming 4K e realtà virtuale, al business, con il modello Industria 4.0, passando per vere e proprie rivoluzioni tecnologiche nel settore automotive, nella sicurezza personale, nel turismo e nella sanità.

Al momento l’operatore sta testando gli standard pre-5G e ha dichiarato che nei prossimi mesi verranno coinvolte alcune imprese di dimensioni e settori eterogenei per sperimentare alcuni elementi della tecnologia nel settore business.

Nel frattempo, sebbene leggermente in ritardo rispetto ad AT&T, anche Verizon, il più grande provider di telecomunicazioni wireless americano, annuncia di aver compiuto un importante passo nello sviluppo della tecnologia 5G, con l’obiettivo di avviare la diffusione della rete a Sacramento entro la seconda metà del 2018, attraverso un accordo con Samsung che fornirà attrezzature di rete e servizi di pianificazione delle frequenze.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button