Vodafone: adesso anche a Roma è disponibile la rete mobile 4.5G


La lista delle città che potranno usufruire della rete mobile 4.5G, vero ponte per la futura tecnologia 5G, continua ad ampliarsi a grande velocità.

Vodafone aveva promesso di raggiungere anche Roma e Genova entro marzo 2018, così da portare a 9 il numero delle città italiane coperte dalla rete. E da oggi infatti, alla lista composta da Milano, Firenze, Palermo, Napoli, Verona, Torino e Bologna, si aggiunge la città di Roma, i cui cittadini potranno quindi navigare al doppio della velocità del 4G, grazie alla rete veloce Vodafone.

L’operatore ha fatto spesso notare l’incredibile velocità della rete 4.5G, che permette di scaricare un episodio della propria serie tv preferita in meno di 30 secondi, o un intero album musicale in 10 secondi.

Gli smartphone di ultima generazione in grado di supportare la nuova tecnologia, disponibili nei centri Vodafone, risultano essere ad oggi i Samsung Galaxy S8 e S8Plus, il Samsung Galaxy Note8, il Sony Xperia XZ, l’Asus 4 PRO e i più recenti LGV30 e Huawei Mate 10 Pro.

Noi di MondoMobileWeb vi ricordiamo che per navigare in 4.5G sarà necessario attivare la promozione gratuita Velocità 4.5G, disponibile se si possiede un device compatibile. Non sarà visibile l’icona della rete 4.5G, ma sarà possibile verificare la velocità effettiva di navigazione direttamente sull’app My Vodafone nella sezione Rete Vodafone.

La promozione Velocità 4.5G non aumenta il consumo del traffico dati a parità di utilizzo effettuato dalla rete mobile. I clienti Vodafone con una SIM 3G di almeno 128K, attivata dal 3 Dicembre 2014, posso navigare sulla rete 4.5 senza bisogno di sostituire la propria SIM ricaricabile. Ricordiamo che, che sono abilitate alla navigazione 4G tutte le SIM maggiori o uguali a 128K, eccezion fatta per le sim con servizio Bis.

Si ringrazia Gioser per la segnalazione.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.