Vodafone presenta a Napoli la rete mobile 4.5G per navigare fino a 550 Megabit al secondo


Con un comunicato stampa, Vodafone conferma l’introduzione della rete mobile 4.5G a Napoli, per permettere ai propri utenti di navigare a una velocità fino a due volte superiore rispetto al tradizionale 4G. Si tratta della seconda città del meridione, dopo Palermo, ad esser stata scelta per questo progetto, del quale avevamo già trattato in precedenza.

Il direttore di Regione Sud di Vodafone Italia, Maurizio Sedita, alla presenza dell’Assessore del comune di Napoli, Alessandra Clemente, ha sottolineato la centralità della città di Napoli per la strategia commerciale di Vodafone, che vanta oggi oltre 100 punti vendita tra il centro e la provincia del capoluogo campano.

Ulteriormente ribadita, nel comunicato, la potenza del 4.5G, con il quale Vodafone annuncia di poter scaricare un intero album di canzoni in appena un secondo, o un episodio di una serie televisiva in 30 secondi. Inoltre, l’utilizzo delle più recenti applicazioni ad elevato consumo di banda, come la virtual reality o i servizi cloud, risulterà sensibilmente migliorato.

   

La tecnologia utilizzata per promettere prestazioni di questo livello è la cosiddetta “4X4MIMO” che permette di moltiplicare il flusso di informazioni trasmesse su una singola banda, accelerando inoltre i tempi di risposta.

Per sfruttare la rete 4.5G offerta dall’operatore, occorrerà chiaramente disporre di uno smartphone di ultima generazione acquistato in uno dei centri Vodafone e abilitato a supportare questa specifica rete. Il comunicato cita, come dispositivi attualmente compatibili, i Samsung Galaxy S8 e S8Plus, il Samsung Galaxy Note8, il Sony Xperia XZ, l’Asus 4 PRO e i più recenti LGV30 e Huawei Mate 10 Pro.

Entro marzo 2018, Vodafone assicura la disponibilità della nuova tecnologia anche a Roma e a Genova, che porteranno a 9 il numero di città interamente coperte dalla rete 4.5G. Ad oggi, infatti, il progetto include Napoli, Firenze, Palermo, Verona, Torino, Bologna e Milano.

Tutto ciò è il risultato di una serie di enormi investimenti che solo a Napoli hanno sfiorato i 135 milioni di euro, mirati a rendere le principali città italiane tecnologicamente avanzate, seguendo la medesima logica che in passato ha permesso la nascita del 4G+ e della Fibra a 1Gigabit.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.