Agcom ordina a Digitel Italia come comportarsi con i suoi clienti dopo il distacco


Non è un bel periodo per Digitel Italia che di recente si è vista disattivare tutte le linee da parte di Telecom Italia. Tutto ciò ovviamente ha avuto una ricaduta sui clienti che negli ultimi giorni hanno denunciato all’ AGCOM l’interruzione della fornitura dei servizi di cui usufruivano.

A sua volta  l’autorità per le garanzie nelle telecomunicazioni si è immediatamente attivata adottando una misura d’urgenza per tutelare gli utenti.

Ci preme farvi un breve riassunto della spiacevole situazione in cui si è trovata l’azienda toscana, che sin dal 1999 fornisce servizi di accesso alla rete pubblica telefonica e dati alla clientela business e consumer. Lo fa grazie alla stipula di una serie di accordi con TIM S.p.A che, però, il 17 Febbraio 2017, ha provveduto alla chiusura del provisioning necessario all’attivazione e migrazioni di nuove linee da parte  di Digitel e dei propri reseller,   a causa del mancato pagamento di alcune fatture pregresse.

L’azienda fiorentina si è appellata all’ AGCOM che, con una delibera, ha adottato una misura cautelare a tutela dei clienti di Digitel e dei propri ressellers che prima o poi sarebbero incorsi, senza saperlo, in disservizi. La delibera prevedeva la riabilitazione di Digitel, da parte di Telecom, all’espletamento di tutte le attività tramite il portale wholesale, per tre mesi, a fronte di un pagamento di circa 1,5 milioni di euro.

   

E’ inoltre importante sottolineare che, l’autorità per le garanzie nelle telecomunicazioni, ha richiesto più volte a Digitel e Telecom di informare i clienti della situazione venutasi a creare e della possibile interruzione dei servizi, così da permettere loro di passare ad altro operatore. 
Non finisce qui, L’AGCOM, nel tentativo di trovare una soluzione alla vicenda, ha tenuto due
riunioni con le Parti in causa il 10 e l’11 ottobre, presso la propria sede, registrando tuttavia l’irrimediabile distanza tra le Parti su una ulteriore proposta transattiva di Digitel.

Il 13 ottobre 2017, Digitel ha chiesto al Giudice del Tribunale Ordinario di Roma, l’emissione di un provvedimento d’urgenza ante causam, con il quale il Giudice ha ordinato a Telecom di non interrompere la prestazione dei servizi oggetto di rapporti contrattuali tra le Parti e di non procedere al distacco dei circuiti operativi. Successivamente, però, lo stesso giudice ha revocato il provvedimento di cui sopra.

Cosi si è arrivati al 10 novembre 2017, giorno in cui  Digitel ha comunicato all’Autorità l’avvenuta chiusura del Portale eseguito da Telecom Italia qualche giorno prima, notizia che tra l’altro noi di mondomobileweb avevamo riportato e che potete consultare cliccando qui.

L’ AGCOM definisce cosi le modalità tecniche e procedurali atte a garantire ai clienti Digitel la continuità del servizio e la possibilità di migrare ad altri operatori.

Digitel è tenuta a:

  • Fornire immediatamente ai propri clienti, un’adeguata informazione sulle modalità con le quali gli stessi possono migrare verso altro operatore, pubblicando sul proprio sito un’informazione dettagliata in merito alle tempistiche di risoluzione dei disservizi.
  • Generare, entro massimo 5 giorni dalla notifica del provvedimento, i CODICI DI MIGRAZIONE dei propri clienti sulla base delle regole tecniche vigenti. E per quelli ancora da generare, utilizzare un codice COV univoco (non randomico) comunicato, secondo la modalità più opportuna, agli altri operatori autorizzati.
  • Comunicare ai propri clienti, insieme al CODICE DI MIGRAZIONE, anche i numeri telefonici associati alle linee.
  • Informare mediante sito web dell’operatore, e-mail, SMS o posta ordinaria, senza indugio, entro il giorno successivo alla notifica del provvedimento, tutti i clienti attestati su linee di accesso di Telecom Italia della sospensione del servizio offerto su tali linee e sulle modalità con le quali possono migrare verso altro operatore.

Telecom e gli altri operatori devono invece predisporre i propri sistemi in modo da, una volta riconosciuti i clienti di Digitel grazie al codice COW, in via eccezionale, avviare direttamente la FASE III della procedura di migrazione utilizzando il codice si sessione fittizio generato da Telecom Italia e comunicato tramite il proprio portale wholesale.

Ecco il comunicato ufficiale di Digitel dopo il Provvedimento dell’AGCOM del 15 Novembre 2017:

“In data 15 novembre il Presidente dell’Autorità di Vigilanza AGCOM Prof. Cardani è intervenuto sul distacco dei servizi perpetrato da TIM ai danni di Digitel Italia il 10 novembre, imponendo agli operatori coinvolti una serie di obblighi volti a garantire l’immediato ripristino della continuità dei servizi.

Il Provvedimento ripercorre i fatti antecedenti alle due delibere AGCOM in merito (adottate ad aprile ed agosto 2017), ricordando le pronunce favorevoli a Digitel nella vertenza contro TIM sulla illegittima sospensione del portale wholesale ed il ritardo di oltre 30 mesi registrato nelle migrazioni richieste da Digitel sulle linee in tecnologia IP, richieste fatte per l’ottimizzazione dei servizi e dei costi.

Nel curare la riattivazione in continuità dei servizi, il Provvedimento pone a carico di TIM, Digitel e Cloud Italia (operatore terzo dichiaratosi disponibile ad assecondare in qualità di donor la gestione massiva delle numerazioni di Digitel) le attività volte a garantire le migrazioni e passaggi in continuità delle utenze disattivate, da completarsi entro 5 giorni dalla delibera.

In conformità con quanto sopra descritto, Digitel è chiamata ad informare senza indugio i propri clienti – attestati su di essa o su TIM – sulle modalità con le quali possono migrare i servizi, nonché a fornire i codici segreti per consentire la procedura di migrazione presso altri operatori. Sempre in conformità con il Provvedimento, TIM ha l’obbligo di assecondare le fasi di migrazione dei collegamenti wholesale secondo quanto stabilito dalle delibere vigenti in tema di migrazione.”

Questo è tutto finora, vi terremo informati sulla situazione, se ci saranno ulteriori risvolti.

 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter e iscriviti gratis nel nostro canale Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale. Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze.


 



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus