SCAM: evitarli per tutelarci, attenzione su Whatsapp e sulle altre app di messaggistica istantanea


Hacker e truffatori telematici non danno tregua! Sono sempre di più le truffe con cui gli utenti della rete devono quotidianamente fare i conti. In particolare, le truffe su Whatsapp sono diventate una vera e propria piaga sociale, infatti negli ultimi tempi si sono moltiplicati i casi di raggiri inviati tramite la popolare app di messaggistica istantanea.

Lo SCAM, cosi si definisce il tentativo di truffa online che sfrutta i mezzi di comunicazione istantanea, per diffondersi rapidamente si concentra sui canali più utilizzati, e quale migliore di Whatsapp?! La trappola scatta più facilmente quando la comunicazione arriva da amici o addirittura da familiari.

Le tipologie sono tantissime, si passa dal migliore dei casi in cui, attraverso un link, si rischia di attivare un servizio a pagamento non richiesto, come meteo o oroscopo del giorno, ai buoni spesa, o ancora a biglietti aerei e vacanze, ma il caso più pericoloso è quello in cui si rischia di vedersi svuotato il conto corrente.

L’informazione è il miglior modo per difendersi dalle frodi e, a tal proposito, MondoMobileWeb ha trattato spesso argomenti del genere, ricordiamo la truffa della promozione Ferrero che attraverso Whatsapp cercava di ottenere i dati personali delle vittime ingannadole tramite la promessa di una presunta confezione regalo.

   

O quando abbiamo riportato il caso dei finti buoni Conad che invitavano a cliccare su un link compromesso che aveva come unico scopo strappare le credenziali personali in cambio di un Voucher di 250 euro. Qui potete trovare una serie di post e consigli sulle truffe social più diffuse.

IL VADEMECUM

Imparare a Riconoscere i messaggi di SCAM è fondamentale per la nostra sicurezza. Spesso queste tecniche fanno leva sulla pressione psicologica, pertanto se si ricevono messaggi in cui viene intimato di fare un’ azione al più presto perché il tempo è limitato e la “promozione” potrebbe scadere, molto probabilmente è un tentativo di truffa.

Vale lo stesso per messaggi che spingono a cliccare su link internet e occhio anche alla grammatica, spesso errata, in quanto gli autori dei testi essendo stranieri, il più delle volte non possiedono una buona padronanza della lingua italiana. Bisogna quindi prestare molta attenzione, accertarsi della provenienza del messaggio ed evitare di seguire le istruzioni contenute all’interno di esso.

Infine ricordiamo che se si vogliono evitare spiacevoli sorprese, al momento dell’attivazione di una nuova sim ricaricabile, l’utente, contattando il servizio clienti del proprio operatore, ha la possibilità di bloccare i servizi a sovrapprezzo di cui abbiamo trattato in passato.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.