Rimodulazioni TariffarieLexFonia

Tim: le bollette della linea fissa non sono più mensili, ma sono emesse ogni 8 settimane

Come vi avevamo comunicato il 19 Febbraio 2017, le fatture di TIM linea fissa non sono più emesse ogni 30 giorni ma sono progressivamente emesse ogni 8 settimane. Molti clienti TIM nella bolletta di Agosto 2017 hanno ricevuto la seguente comunicazione: “Importante! Da questa bolletta in poi l’abbonamento della tua offerta è fatturato ogni 8 settimane. La prossima fattura sarà emessa a Ottobre“.

Inoltre il corrispettivo degli abbonamenti delle offerte e dei servizi è calcolato su 28 giorni e non più ogni 30 giorni. Tim si giustifica per questo aumento con la motivazione “a seguito delle mutate condizioni del mercato e a fronte dell’esigenza di allineamento delle nostre offerte al contesto competitivo“.

Per esempio per i clienti di Tim linea fissa con la tariffa “Tutto Voce” il corrispettivo del canone è passato da 29 euro ogni 30 giorni a 58 euro ogni 56 giorni. Il costo annuale del canone ricorrente, in questo caso, passa da 348 euro a 377 euro.

L’idea di lasciare il conto invariato con la modifica dei giorni del rinnovo, ha creato inevitabili polemiche da parte dei consumatori. Ricordiamo che anche Vodafone, Infostrada e FastWeb hanno deciso di modificare il rinnovo da 30 giorni a 28 giorni.

Nonostante l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha specificato che l’unità temporale per la cadenza di rinnovo e fatturazione dei contratti di rete fissa deve essere il mese, le modifiche non si sono fermate perchè l’AssoTelecomunicazioni-AssTel ha fatto ricorso.

La scelta di emettere la fattura ogni 8 settimane anzichè ogni 4 settimane, è l’unica nota positiva di questa storia perchè chi riceve ancora la fattura cartacea e utilizza i bollettini postali come strumento di pagamento dovrà pagare i costi di postalizzazione e eventuali costi di commissione ogni 56 giorni anzichè ogni 28 giorni.

Tim, tramite i suoi canali di assistenza ufficiale, ha precisato che la tariffa standard e gli abbonamenti con agevolazioni economiche sulla linea telefonica (“Riduzione superiore al 50% dell’importo mensile di abbonamento al servizio telefonico” e “Agevolazione Social Card”) beneficeranno di una riduzione di prezzo dei relativi abbonamenti in modo tale da garantire nessuna variazione di spesa. Tutto questo per rispettare la delibera 112/16/CONS dell’AGCOM sulla fornitura del servizio universale.

Leggi anche: Tim: attenzione le chiamate incluse dell’opzione Smart Casa non sono davvero verso tutti

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Tag

Continua a leggere

Back to top button
Close