Archivio

L’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria ordina la cessazione dello spot “Vodafone la fibra più veloce d’Italia”

L’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria dopo la segnalazione da parte di Telecom Italia S.p.A, FastWeb S.p.A., Wind Telecomunicazioni S.p.A. di cessare lo spot con il claim “Vodafone, la fibra più veloce d’Italia” per violazione dell’art. 2 (Comunicazione commerciale ingannevole) e art. 20 (mancata indicazione della durata della promozione).

iapNella pronuncia n.66-64-67/2015 del 2/10/2015 pubblicata sul sito dell’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria si legge: “Il Giurì, esaminati gli atti e sentite le parti, dichiara che le comunicazioni commerciali esaminate, salvo quella di 90 secondi, sono in contrasto con l’art. 2 CA relativamente al claim ‘Vodafone la fibra più veloce d’Italia’, e tutte relativamente alla mancata evidenziazione del vincolo di durata del rapporto contrattuale; ed inoltre sono in contrasto con l’art. 20 CA per mancata indicazione della durata della promozione. Ed in tali limiti ne ordina la cessazione.”

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram. Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.