In Calabria c’è una gara per la banda ultralarga


wifiIl Ministero dello sviluppo economico, dipartimento per le comunicazioni, per il tramite della sua società in-house del MISE, ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, il primo bando per la concessione di un contributo ad un Progetto di investimento finalizzato alla realizzazione di nuove infrastrutture ottiche passive abilitanti alle reti NGAN in grado di erogare servizi alle pubbliche amministrazioni, alle imprese e ai cittadini (www.infratelitalia.it).Il bando è finanziato dalla Regione Calabria nell’ambito di un accordo con Ministero dello Sviluppo Economico che stanzia 65 milioni di euro per la banda Ultralarga a valere sui fondi POR-FESR 2007-2013 Calabria. Le attività di realizzazione del Programma di Interventi per lo sviluppo della Banda Ultralarga nella regione Calabria si inquadrano nel Progetto Strategico Nazionale per la Banda Ultralarga approvato dalla Commissione europea con Decisione C(2012) 9833 del 18 dicembre 2012 (Regime d’aiuto n. SA34199 -2012/N).

Saranno coinvolti oltre 155 comuni calabresi nei quali si prevede il raggiungimento di oltre 567.000 unità immobiliari e 1.100.000 cittadini. Si prevede la realizzazione di oltre 1.900 km di rete ottica con un beneficio occupazionale di oltre 500 occupati per i primi tre anni settori impiantistico, civile, elettronico e  telecomunicazioni. L’intervento produrrà inoltre ricadute occupazionali a lungo termine e stimolo nel marcato delle telecomunicazioni per i produttori di apparati, per gli operatori di telecomunicazione e per l’indotto.

La procedura di selezione sarà gestita mediante Piattaforma Telematica sul portale https://www.gareinfratel.it . La scadenza per la presentazione dei progetti di investimento è fissata alle ore 13:00 del giorno 20 marzo 2014, si consiglia la registrazione almeno 24 ore prima.

Comunicato Stampa

 

   

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.