Reti 5GTech 5G e IoTTLC nel MondoVodafone

Vodafone al MWC 2024: il nuovo prototipo del “5G in a Box” tra le novità da presentare

All’interno della cornice della nuova edizione del Mobile World Congress, in programma dal 26 al 29 Febbraio 2024, Vodafone ha intenzione di presentare la sua prossima generazione di 5G Network in a Box, un prototipo di rete 5G portatile sviluppato in collaborazione con Lime Microsystems.

Lo ha annunciato oggi, 15 Febbraio 2024, Vodafone Group, spiegando come il nuovo 5G in a Box, costruito su una piattaforma Raspberry Pi delle dimensioni di una carta di credito, ora offra più funzionalità rispetto alla versione precedente esposta nel 2023.

Lime Microsystems mira a rendere questo aggiornamento disponibile per l’acquisto entro la prima metà del 2024, con l’obiettivo, a detta di Vodafone, di rendere la tecnologia 5G accessibile a piccole imprese, scuole e università che necessitano di una rete veloce, economica e sicura.

Il nuovo prototipo del 5G in a Box di Vodafone è il risultato di uno sviluppo in collaborazione presso il centro R&D della società di telecomunicazioni a Málaga, che dispone di un team di ingegneri dedicati al progresso dei chip in silicio per alimentare l’innovazione nel campo delle Open RAN.

Queste nuove reti, ha sottolineato il Gruppo Vodafone, sono costruite su un’architettura aperta che comprende una combinazione di hardware e software di diversi fornitori, al fine di sostenere una maggiore innovazione e rafforzare la catena di approvvigionamento dei vari fornitori.

La caratteristica principale di questa nuova versione del 5G Network in a Box di Vodafone, ad ogni modo, è la sua capacità di essere configurata e gestita completamente a distanza, tramite un’operazione Zero Touch.

Come spiegato da Vodafone, questo significa che gli utenti potranno beneficiare dei vantaggi di una rete privata mobile (Mobile Private Network, MPN) senza la necessità di competenze IT o di telecomunicazioni interne. Sarà infatti un ingegnere di Vodafone a fornire la gestione del software via cloud, compresa di manutenzione, configurazione e aggiornamenti.

Il sistema, inoltre, presenta anche un design più modulare e leggero rispetto alla versione che ha debuttato al MWC 2023, ed è anche offerto con un pacchetto di batterie opzionale che, secondo quanto indicato dall’operatore, può funzionare autonomamente fino a dieci ore.

In questo modo, ha evidenziato Vodafone, il nuovo 5G in a Box potrebbe essere facilmente accoppiato con un piccolo drone industriale, per situazioni di emergenza o per estendere, in volo, la copertura in aree non servite dalla rete tradizionale.

Stando a quanto specificato dall’operatore telefonico, il principale vantaggio della piattaforma 5G in a Box, rispetto alle soluzioni a femtocelle già consolidate, utilizzate per estendere la copertura indoor, risiede nella sua possibilità di sfruttare il silicio SDR (Software Defined Radio) prodotto a basso costo da Lime Microsystems.

La nuova tecnologia di Vodafone, in particolare, è stata definita in grado di sfruttare l’SDR su qualsiasi banda di frequenza, riducendo i requisiti di calcolo in modo da adattare l’intera rete 5G al Raspberry Pi utilizzato come base.

Entro la fine del 2024, Vodafone Group prevede comunque di aggiornare ulteriormente il 5G Network in a Box per funzionare anche sul più recente Raspberry Pi5, al fine di aumentare la capacità complessiva del sistema, inclusi le larghezze di banda supportate, il numero di utenti simultanei e la velocità.

Con il 5G in a Box, ha affermato il Gruppo Vodafone, la società di telecomunicazioni intende supportare le piccole e medie imprese e le organizzazioni del settore pubblico in tutta Europa, per sfruttare i nuovi servizi di connettività basati su cloud ed edge computing.

La nuova soluzione, in particolare, come riportato da Vodafone, può essere utile tanto ai professionisti, che potranno creare rapidamente la propria fetta di copertura privata, tanto ai consumatori, che potranno invece configurare il 5G in a Box in luoghi in cui il WiFi pubblico è lento o poco sicuro, oltre a estendere la copertura della rete pubblica a luoghi difficili da raggiungere.

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram. Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.