Trasformazione Digitale

Identità Digitale: raggiunti 41 milioni di Carte d’Identità Elettroniche emesse

Oggi, 29 Dicembre 2023, il Dipartimento per la Trasformazione Digitale, il Ministero dell’Interno e il Poligrafico e Zecca dello Stato Italiano hanno annunciato il raggiungimento del traguardo di 41 milioni di Carte d’Identità Elettroniche (CIE) emesse, già nelle mani di un altrettanto numero di italiani.

Un risultato, si legge in un comunicato stampa, che sottolinea l’importanza crescente della CIE come strumento di identificazione, nonché come elemento chiave nell’accesso ai servizi digitali della Pubblica Amministrazione.

Di seguito, le parole di Matteo Piantedosi, Ministro dell’Interno, che ha dichiarato:

Il raggiungimento dei 41 milioni di CIE emesse è un traguardo importante per la sicurezza dei cittadini italiani.

La CIE garantisce un’identificazione affidabile e sicura, fondamentale nell’era digitale per proteggere l’identità e le informazioni personali dei nostri cittadini.

Questa, invece, la dichiarazione di Alessio Butti, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’Innovazione, che ha affermato:

In un anno siamo passati da 32,7 a 41 milioni di CIE rilasciate. Si tratta di un dato importante, perché la CIE è una chiave essenziale per l’accesso ai servizi pubblici digitali, semplifica la vita dei cittadini e contribuisce all’efficienza amministrativa.

La Carta di Identità Elettronica, che consente la verifica dell’identità sia fisica che digitale del titolare, viene emessa dal Ministero dell’Interno con la collaborazione del Dipartimento per la Trasformazione Digitale, mentre viene realizzata dal Poligrafico e Zecca dello Stato.

Come spiegato nella nota, questo documento, caratterizzato da elementi avanzati di sicurezza e da un microchip integrato, garantisce a ogni cittadino un’identità digitale centralizzata, rilasciata direttamente dallo Stato.

La CIE, hanno precisato il Dipartimento, il Ministero e la Zecca dello Stato, soddisfa il massimo livello di sicurezza stabilito dagli schemi di identificazione comunitari, fornendo da strumento fondamentale per l’affidabilità e la protezione dell’identità digitale dei cittadini.

Il successo raggiunto dalla CIE, di cui come già detto ne sono state emesse ad oggi un totale di 41 milioni, per le Istituzioni coinvolte rappresenta un esempio di come l’innovazione tecnologica possa essere messa al servizio dei cittadini, facilitando l’accesso ai servizi pubblici e semplificando il rapporto con le PA.

Oltre al traguardo delle 41 milioni di Carte d’Identità Elettroniche emesse, viene sottolineato nel comunicato, si registra anche un aumento nell’uso della CIE rispetto al 2022.

In particolare, stando a quanto dichiarato dal Dipartimento per la Trasformazione Digitale, dal Ministero dell’Interno e dalla Zecca dello Stato, gli accessi con CIE sono aumentati del 92%, raggiungendo i 35 milioni, mentre le installazioni dell’app CIEid hanno superato i 4,6 milioni, registrando un aumento del 76%.

Editing Mattia Castro

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram. Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.