LexFoniaTelefonia Fissa

Telefonia fissa: approvate specifiche tecniche per ridurre i tempi di portabilità del numero

Dopo aver adottato nei mesi scorsi alcune novità sulle procedure di portabilità pura del numero di telefono di rete fissa, l’AGCOM ha adesso approvato anche le specifiche tecniche, condivise dagli operatori in seguito ad un tavolo tecnico, che permetteranno di ridurre le tempistiche di portabilità per le numerazioni geografiche.

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) ha infatti pubblicato sul suo sito nella giornata di oggi, 14 Luglio 2022, la delibera n. 8/22/CIR (ecco il documento completo), risalente allo scorso 5 Luglio 2022, che riguarda proprio le nuove specifiche tecniche delle procedure di NP pura per numerazioni geografiche.

Come già raccontato, lo scorso 18 Ottobre 2021 era stata pubblicata la delibera AGCOM 103/21/CIR, con cui sono stati modificati alcuni aspetti della delibera 35/10/CIR (risalente a Giugno 2010), che disciplina proprio la portabilità del numero su rete fissa.

Per quanto riguarda le numerazioni geografiche, con la nuova delibera dell’Autorità è stata decisa la riduzione della tempistica di passaggio del numero da 9 a 3 giorni lavorativi per le richieste classificabili come “semplici”, e la riduzione da 14 a 10 giorni lavorativi per le richieste classificabili come “complesse”.

Inoltre, l’Autorità ha previsto un processo automatizzato per la portabilità delle numerazioni non geografiche attualmente basata su accordi bilaterali tra operatori.

Infine, il provvedimento dell’AGCOM ha introdotto la possibilità per i clienti di richiedere la portabilità delle proprie numerazioni anche nei 30 giorni successivi alla cessazione del contratto di rete fissa, con l’adozione delle relative procedure tecniche necessarie lato operatore.

Approvati i risultati del tavolo tecnico fra operatori di telefonia fissa

Attraverso la delibera 103/21/CIR l’Autorità ha quindi disposto di modificare e integrare le procedure per la portabilità pura (NP pura) del numero su rete fissa, avviando anche due tavoli tecnici di cui uno per le numerazioni geografiche e uno per le numerazioni non geografiche.

L’AGCOM fa sapere che, nel corso delle prime riunioni gli operatori, in ottica di “efficienza e razionalizzazione degli investimenti” in nuovi processi e sistemi, hanno condiviso di estendere il perimetro delle attività del tavolo tecnico includendo l’analisi e la definizione di aspetti ritenuti migliorativi della procedura non emersi nella consultazione pubblica e non espressamente trattati nella delibera 103/21/CIR.

Gli operatori di telefonia fissa, alla luce della concomitanza di altri tavoli tecnici, hanno inoltre chiesto di condurre in modo prioritario le analisi per le procedure di Number Portability per numerazioni geografiche e, successivamente, quelle per numerazioni non geografiche.

Tutto ciò è stato accettato dall’Autorità, consentendo anche di estendere il termine di conclusione del tavolo tecnico seppur mantenendo il rispetto della tempistica di implementazione di 9 mesi prevista dalla delibera.

A conclusione del primo tavolo tecnico, che ha trasmesso le risultanze in data 24 Giugno 2022, la delibera dell’AGCOM pubblicata in data odierna approva le specifiche tecniche condivise dagli operatori per la revisione della procedura di NP pura per numerazioni geografiche.

La delibera pubblica le specifiche tecniche condivise portandole a conoscenza anche degli operatori che non hanno partecipato al tavolo tecnico.

Infine, la delibera definisce le tempistiche di implementazione delle nuove specifiche tecniche per la portabilità pura delle numerazioni geografiche.

portabilità numero telefonia fissa

Fino a 60 giorni di tempo dopo il recesso del fisso per effettuare la portabilità del numero

Alla luce di quanto emerso dal tavolo tecnico, l’AGCOM ritiene quindi che le specifiche tecniche condivise dagli operatori per la procedura di NP pura per numeri geografici siano conformi a quanto previsto dalla delibera 103/21/CIR.

Tuttavia, come accennato, gli operatori di telefonia fissa hanno discusso anche di alcune migliorie rispetto alle norme della delibera 103/21/CIR.

In particolare, gli operatori hanno condiviso di prolungare da 30 a 60 giorni solari dalla cessazione del contratto di rete fissa il periodo durante il quale un cliente può chiedere la portabilità pura delle proprie numerazioni cessate.

A questo proposito, dato che gli operatori hanno condiviso di utilizzare anche un processo automatizzato per il mantenimento delle numerazioni fisse in seguito al recesso, l’AGCOM sottolinea che in questo caso si tratta di una novità rispetto all’attuale procedura.

Secondo l’Autorità, l’implementazione della procedura automatizzata è strettamente legata all’implementazione della revisione della procedura di NP pura (basandosi interamente su quest’ultima) e, pertanto, un anticipo della messa in esercizio del solo processo di recupero delle numerazioni cessate non risulterebbe possibile.

Per questo motivo, al fine di “evitare disagi all’utenza finale e nelle more del rilascio della procedura automatizzata”, l’Autorità invita gli operatori a cooperare in buona fede per gestire, in modalità manuale, eventuali richieste presentate dai clienti.

Le tempistiche di implementazione delle novità previste dalla delibera 

In dettaglio, attraverso la delibera 8/22/CIR dell’AGCOM, all’Articolo 1 (Modifiche e integrazioni al processo di NP pura per numeri geografici di cui alle delibere n. 35/10/CIR e n. 103/21/CIR), vengono approvate le specifiche tecniche relative alla procedura di NP pura per numeri geografici.

In questo modo, la procedura di portabilità pura per numeri geografici è modificata e integrata secondo le specifiche tecniche condivise tra operatori e allegate alla delibera odierna, le quali sostituiscono le specifiche tecniche pubblicate con la Circolare dell’Autorità dell’11 ottobre 2010.

L’AGCOM impone inoltre che tutti gli operatori autorizzati alla fornitura di servizi di comunicazione elettronica per il tramite di numeri oggetto di portabilità dovranno implementare la procedura di NP pura per numeri geografici nel rispetto delle specifiche tecniche allegate alla delibera.

Con l’Articolo 2 (Rilascio in esercizio) della delibera 8/22/CIR, vengono definite le tempistiche di implementazione delle nuove procedure di portabilità:

  • Gli operatori implementano la procedura di NP pura per numeri geografici nel rispetto delle specifiche tecniche allegate alla delibera entro il 1° Marzo 2023;
  • Dal 1° al 31 Marzo 2023 gli ordini di NP pura per numeri geografici possono essere inviati sia secondo le specifiche tecniche di cui alla delibera 35/10/CIR sia secondo le specifiche tecniche allegate alla nuova delibera;
  • Dal 1° Aprile 2023 gli ordini di NP pura per numeri geografici saranno inviati secondo le specifiche tecniche allegate alla delibera pubblicata in data odierna;
  • Fino al 1° Maggio 2023 gli ordini in lavorazione secondo le specifiche tecniche di cui alla delibera 35/10/CIR continuano ad essere lavorati;
  • Dal 1° Maggio 2023 gli operatori recipient richiedono la portabilità di numerazioni entro 60 giorni dalla cessazione del contratto dell’utente con il donating secondo la procedura definita nelle specifiche tecniche allegate alla nuova delibera.

Infine, con l’Articolo 3 (Disposizioni finali), l’AGCOM impone che il mancato rispetto da parte degli operatori di telefonia fissa delle disposizioni contenute nella delibera comporterà l’applicazione delle sanzioni previste dalla normativa vigente.

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram. Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.