Tech 5G e IoTVodafone

Vodafone Business installa in Sardegna un sistema di rilevamento incendi basato su IoT

Vodafone Business annuncia di aver esteso la partnership con Extreme E, la serie di corse automobilistiche su suv elettrici, ma soprattutto di aver avviato un progetto, legato a questa collaborazione, incentrato sulla sostenibilità ambientale e sulla prevenzione dagli incendi.

Il pretesto che ha dato il là all’iniziativa è l’evento del campionato Extreme E che si svolge in questi giorni dal 5 al 10 luglio 2022 in Sardegna, una regione estremamente colpita dai roghi boschivi nell’estate 2021.

Per far fronte in parte a questa drastica problematica che l’anno scorso ha visto le fiamme propagarsi per oltre 20 mila ettari di terreno causando lo sfollamento di oltre mille persone e la morte di circa 30 milioni di api, Vodafone Business ha pensato di installare sul posto un nuovo sistema di sensori basato su tecnologia IoT per rilevare la presenza di fumo e dunque un principio d’incendio entro un’ora.

Situata nella Sardegna centro-occidentale, l’area coinvolta è quella di Montiferru, una delle località maggiormente colpite dai roghi del 2021. Utilizzando la tecnologia IoT LPWAN (Low-Power Wide-Area-Network), i sensori montati sugli alberi avranno lo scopo di allertare prontamente le autorità di una possibile emergenza, consentendo così il rapido intervento dei vigili del fuoco prima che le fiamme vadano fuori controllo.

L’efficienza di questi sensori nel rilevare un principio di combustione supera quella delle telecamere e dei satelliti perché, oltre a trattarsi di dispositivi a lunga durata e basso costo, funzionano senza la necessità di copertura dati e sono connessi tramite un Gateway Mesh a un centro di allerta basato su cloud.

Vodadone

Il progetto fa parte di quelle attività che il Gruppo Vodafone sta realizzando negli anni nel tentativo di azzerare le emissioni proprie di gas a effetto serra e le emissioni di gas a effetto serra da energia elettrica acquistata entro il 2030 e di raggiungere l’obiettivo di emissioni zero (net zero) entro il 2040.

Stragi ambientali come quelle occorse in passato in Sardegna sono responsabili del 20% del totale delle emissioni globali di CO2 e si stima che per contrastarle siano necessari interventi da miliardi di dollari.

Amanda Jobbins, CMO di Vodafone Business, ha parlato in questi termini della tematica:

In Vodafone Business il nostro scopo è quello di aiutare le organizzazioni con cui lavoriamo a connettersi per un futuro migliore, favorendo una inclusiva e sostenibile società digitale.

Siamo entusiasti di portare la nostra tecnologia in primo piano per aiutare Extreme E e il suo partner Medsea a risolvere l’urgente questione della diagnosi precoce degli incendi in Sardegna.

Le nostre soluzioni IoT basate su cloud sono leader mondiali nelle capacità di rilevamento e comunicazione, e sono in grado di operare in ambienti particolarmente remoti in cui gli impatti del cambiamento climatico sono diventati tra i più difficili da monitorare.

Crediamo che questa mossa fornirà la regione più colpita della Sardegna della protezione da futuri incendi devastanti di cui ha bisogno.

Nel mercato della connettività IoT, per l’ottavo anno consecutivo Vodafone Business è stato riconosciuto dall’osservatorio di Gartner come “Leader” nel Magic Quadrant for IoT Connectivity Services.

A detta della compagnia telefonica, la sua rete europea è alimentata da elettricità proveniente al 100% da fonti rinnovabili, obiettivo raggiunto in Italia nel mese di novembre 2020.

Extreme E in Sardegna

Proprio nel 2020 gli obiettivi di Vodafone di riduzione di gas a effetto serra al 2030 sono stati approvati da Science Based Targets initiative, in linea con le riduzioni necessarie a limitare l’aumento della temperatura a 1,5°C, il più grande obiettivo stabilito dall’Accordo di Parigi.

Inoltre nel 2021 Vodafone ha aderito alla Circular Electronics Partnership, che riunisce i leader di tutta la catena del valore per guidare soluzioni di circolarità per i prodotti elettronici.

In rappresentanza di Extreme E, il Chief Marketing Officer, Ali Russell, ha detto:

Questa collaborazione in Sardegna è solo l’inizio di quella che si preannuncia una partnership innovativa con Vodafone Business.

L’integrazione di soluzioni per aumentare la consapevolezza sulle questioni ambientali e per combattere la crisi climatica è molto importante per il nostro campionato e Vodafone Business ha una lunga storia di integrazione delle pratiche di sostenibilità nelle sue strategie principali.

Questa iniziativa di prevenzione degli incendi si basa sulla nostra attività ereditaria nella regione e fornirà un maggiore sostegno alla comunità e alle autorità locali.

La serie di gare di Extreme E mira ad aprire la strada a un futuro a basse emissioni di carbonio attraverso la promozione di veicoli elettrici, ad attirare l’attenzione del pubblico sugli impatti del cambiamento climatico e sulle soluzioni da adottare a tal proposito e, infine, ad accelerare la parità di genere nel motorsport.

Con l’Island X Prix, co-organizzato dall’Automobile Club d’Italia e dalla Regione Sardegna, la partnership tra Vodafone Business ed Extreme E intende lanciare un messaggio nella lotta al cambiamento climatico.

Editing Rosario Savoca

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button