KenaReti e FrequenzeServizi

Kena, abilitazione VoLTE in corso: come verificare se il proprio smartphone è compatibile

Kena, l’operatore virtuale e secondo brand di TIM, sta informando i suoi clienti che è in corso l’abilitazione della tecnologia VoLTE, grazie alla quale è possibile chiamare rimanendo su rete 4G, anche per sopperire allo spegnimento del 3G di TIM che è stato avviato in queste settimane nei primi comuni coinvolti.

Infatti, come già raccontato, a partire dal 13 Giugno 2022 TIM ha cominciato la progressiva dismissione della tecnologia 3G dalla sua rete mobile nei primi comuni italiani, operazione che coinvolge ovviamente anche il secondo brand Kena così come tutti gli altri operatori virtuali che sfruttano la rete TIM.

Secondo la nuova roadmap pubblicata dall’operatore con le tempistiche per ogni città, lo switch off si protrarrà anche nei mesi di Luglio, Agosto e Settembre 2022, fino a concludersi negli ultimi comuni entro il 15 Ottobre 2022, salvo cambiamenti.

Si ricorda che attualmente Kena permette di utilizzare la rete TIM in GSM, GPRS, EDGE, UMTS, HSDPA e 4G LTE, con navigazione internet di base con velocità massima di 30 Mbps sia in download che in upload. Dal 7 Aprile 2021, per alcune offerte dedicate era stata introdotta una velocità massima di 60 Mbps in download e 30 Mbps in upload. Dal 5 Aprile 2022, invece, questa soglia di velocità è prevista per tutte le offerte standard disponibili online.

Da Maggio 2022 Kena sta attivando il VoLTE

Se, in generale, per tutti i tipi di dispositivi non ci sarà alcun problema a continuare ad effettuare e ricevere chiamate ed SMS anche senza tecnologia 3G, poiché in questi casi ci si appoggia almeno al 2G, diverso è il discorso per coloro che necessitano di continuare a navigare in internet durante le chiamate, cosa che senza 3G sarà possibile solo attraverso la tecnologia VoLTE (Voice over LTE).

Per quanto riguarda Kena, prima dell’avvio dello spegnimento del 3G di TIM il secondo brand di TIM non permetteva di utilizzare questa funzionalità sulle sue SIM.

Tuttavia, anche a causa dello spegnimento del 3G, nei mesi scorsi Kena aveva annunciato che avrebbe abilitato progressivamente il servizio VoLTE (definito anche servizio Voce su rete 4G) sulle sue SIM.

Se con il precedente piano di switch off del 3G TIM l’implementazione del VoLTE per Kena era prevista da Aprile 2022, con il successivo posticipo dell’avvio delle operazioni Kena aveva poi chiarito che il VoLTE sarebbe stato abilitato sulle sue SIM a partire dal mese di Maggio 2022, quindi prima dell’inizio dello switch off della rete mobile di terza generazione avvenuto in questo mese di Giugno 2022.

VoLTE chiamate 4G Kena

Il messaggio che informa dell’abilitazione del VoLTE e la lista dei dispositivi compatibili

A riconferma che Kena in queste settimane sta effettivamente procedendo all’abilitazione del VoLTE sulle sue SIM, in questi giorni è stata avviata una campagna SMS per informare alcuni clienti dell’implementazione di questa nuova funzionalità. Di seguito il testo del messaggio:

Gentile Cliente, Kena sta abilitando gratuitamente la voce in alta definizione con il VoLTE. Per usufruire al meglio della qualita’ dei servizi Kena e per poter navigare in contemporanea alle tue chiamate, ti suggeriamo di verificare su kena.ly/terminali se il tuo dispositivo mobile e’ compatibile con il VoLTE su rete Kena e, nel caso non lo sia, valutarne la sostituzione. Info su kena.ly/spegnimento3G e al 181

Come indicato nel messaggio, per poter sfruttare la tecnologia VoLTE Kena invita i clienti a verificare che il proprio smartphone sia presente nella lista ufficiale dei dispositivi compatibili (ecco il documento completo) presente sul suo sito.

Infatti, nel caso del secondo brand di TIM, il servizio VoLTE viene supportato esclusivamente sui dispositivi 4G abilitati sulla rete Kena.

Secondo quanto indicato nel documento, che è ancora quello aggiornato a Febbraio 2022, gli smartphone attualmente dichiarati compatibili con il VoLTE sono principalmente dei marchi Alcatel, Honor, Huawei, Motorola, Oppo, Realme, Samsung, TCL, Vivo e Xiaomi.

Kena sottolinea inoltre che la lista dei dispositivi abilitati sarà aggiornata periodicamente, per cui potrebbero aggiungersi ulteriori modelli.

Dunque, a differenza del brand principale TIM, che non prevede una lista di smartphone compatibili in quanto praticamente tutti i dispositivi dotati di VoLTE possono utilizzare questa tecnologia su rete TIM, con Kena è invece necessario che il proprio device sia fra quelli indicati nel documento ufficiale dell’operatore.

Si ricorda che oltre ad utilizzare un dispositivo compatibile, per sfruttare il servizio sarà comunque necessario avere la rispettiva impostazione abilitata (solitamente denominata “Chiamate VoLTE” o “Voce e dati”) nelle impostazioni dello smartphone, oltre che essere almeno sotto copertura 4G.

Una volta attivo, in alcuni casi il cliente potrebbe visualizzare sul display del proprio smartphone compatibile l’icona dedicata al VoLTE.

Il servizio è gratuito per tutti i clienti Kena e permette quindi di effettuare e ricevere chiamate rimanendo su rete 4G, evitando lo “switch” verso la rete 2G.

Come ricorda l’operatore anche sul suo sito, grazie a questa tecnologia “la qualità e l’esperienza delle chiamate migliorerà sensibilmente” ed è così possibile effettuare una chiamata e navigare contemporaneamente in Internet su rete 4G.

Chiaramente sarà necessario trovarsi sotto copertura 4G, altrimenti le chiamate verranno comunque gestite sulla rete 2G, anche se lo smartphone è configurato per il 4G.

Altre info nell’SMS

Nell’SMS informativo inviato ai clienti, Kena consiglia di valutare la sostituzione del proprio dispositivo nel caso questo non sia presente nell’elenco ufficiale dei dispositivi compatibili con il VoLTE su rete Kena.

Questo perché gli smartphone 4G che non sono presenti nell’elenco dei dispositivi abilitati al VoLTE su rete Kena, e in generale chi utilizza un dispositivo dotato di 4G ma senza la tecnologia VoLTE, a causa dello spegnimento del 3G di TIM potranno continuare a navigare in internet su rete 4G ma durante le telefonate, mancando la rete 3G e senza il VoLTE, sarà effettuato lo switch su rete 2G, senza quindi poter navigare durante le chiamate.

Si ricorda inoltre che chi possiede invece un cellulare non abilitato al 4G, senza la tecnologia 3G riscontrerà dei rallentamenti nella navigazione internet dovuti all’utilizzo del 2G, oltre a non poter utilizzare la connessione dati durante le conversazioni telefoniche.

Si ringrazia e9355 per la segnalazione.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button