Tech 5G e IoTVodafone

Vodafone rende disponibile in Italia LTE Cat M, tecnologia per l’IoT in mobilità

Da oggi, 15 Giugno 2022, Vodafone rende disponibile per la prima volta su territorio italiano la tecnologia di ultima generazione CAT-M (LTE-M), per le soluzioni di Mobile IoT e LPWA, Low Power Wide Area, già implementata in precedenza in Olanda, Germania e Ungheria.

La nuova tecnologia, disponibile a livello nazionale, si aggiunge quindi al portafoglio di soluzioni che Vodafone offre già alle aziende quali LTE, Narrowband IoT e 5G, che offre latenze inferiori ai 10 millisecondi.

CAT M utilizza la rete cellulare 4G e sarà complementare al Narrowband IoT, distinguendosi da quest’ultima soluzione per tempi di latenza inferiori e velocità superiori per il trasferimento di dati di oggetti in movimento, rendendola una tecnologia particolarmente adatta allo scambio di piccole e medie quantità di dati in mobilità, con una velocità massima di 0.8 megabit al secondo.

La prima azienda in Italia ad aver integrato la nuova tecnologia di Vodafone è Raliacom, realtà che realizza prodotti per la localizzazione e il controllo remoto di veicoli, impianti industriali e dispositivi indossabili da polso salvavita per anziani.

Raliacom ha quindi implementato la tecnologia CAT-M sui suoi sistemi di localizzazione delle flotte e sui suoi bracciali salvavita Seremy, per il settore dell’assistenza anziani, che permettono di monitorare lo stato di salute e la localizzazione puntuale della persona in caso di allarme.

Tra le possibili applicazioni di questa tecnologia ci sono quindi quelle in ambito mobilità, come ad esempio per la gestione di flotte di autoveicoli attraverso l’utilizzo di applicativi di tracciamento, e in ambito tracking con il monitoraggio di asset come container e pallet nel settore della logistica, oppure il monitoraggio tempestivo delle catene di approvvigionamento per ridurre gli sprechi e migliorarne l’efficienza.

La tecnologia CAT-M abilita inoltre le smart home, collegando in rete elettrodomestici e sistemi di allarme per una gestione intelligente dell’alimentazione energetica e per una precoce rilevazione dei pericoli, oltre ad abilitare i dispositivi indossabili e alcune importanti applicazioni di telemedicina, consentendo un monitoraggio continuo delle funzioni vitali e sanitarie.

L’operatore fa sapere che CAT-M contribuirà in modo significativo nei prossimi anni allo sviluppo delle smart cities, anche in ambiti strategici quali mobilità e sanità.

Nelle settimane scorse l’osservatorio di Gartner ha posizionato per l’ottavo anno consecutivo Vodafone come Leader nel Magic Quadrant for IoT Connectivity Services.

Editing Mattia Castro

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button